Contenuto sponsorizzato

Incidente sul monte Cornetto, un'escursionista di Trento colpita da un masso cade a terra. Interviene il soccorso alpino

Sette soccorritori del soccorso alpino di Schio, dalla descrizione del luogo e dalle coordinate Gps, hanno individuato e raggiunto il luogo dell'incidente, teatro di una frana qualche anno fa

Pubblicato il - 27 giugno 2020 - 16:28

VALLI DEL PASUBIO. Stava facendo un'escursione quando è stata colpita da un masso precipitato dall'alto. Momenti di paura per una donna di 65 anni di Trento che si trovava sul Monte Cornetto, in un canale parallelo al Vaio Stretto.

 

L'escursionista che lo stava risalendo con tre amici è stata colpita dal masso ed è poi caduta a terra sbattendo spalla e braccio.

 

Sette soccorritori del soccorso alpino di Schio, dalla descrizione del luogo e dalle coordinate Gps, hanno individuato e raggiunto il luogo dell'incidente, teatro di una frana qualche anno fa.

 

Dopo aver immobilizzato l'arto alla donna, che riusciva a camminare da sola, la hanno dotata di imbrago e assicurata per accompagnarla a valle una volta attrezzata la discesa con una corda fissa.

 

Ripreso il sentiero, la squadra e i quattro escursionisti in una mezz'ora sono rientrati al parcheggio, da dove il gruppo si è poi allontanato autonomamente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato