Contenuto sponsorizzato

Incidente sulla Maza: “Al termine del ripristino la strada sarà riaperta”. I veicoli sono stati rimossi e la pulizia stradale completata dai vigili del fuoco di Arco

Dopo il frontale sono prontamente intervenuti i vigili del fuoco di Arco per ripulire la carreggiata e rimuovere i mezzi incidentati. Per alcune ore il traffico è stato paralizzato generando lunghe code

Pubblicato il - 04 febbraio 2020 - 10:53

ARCO. L’incidente è avvenuto introno alle 9 di questa mattina, martedì 4 febbraio, lungo la strada statale 240 della Maza.

 

Stando alle prime informazioni si tratterebbe di un frontale nel quale sono rimasti coinvolti un’automobile e un furgone. L’impatto è stato molto violento tanto che i mezzi sono risultati pesantemente danneggiati. Nello scontro alcune componenti dei veicoli si sono rotte sversando molto olio sulla carreggiata che per ragioni di sicurezza è stata chiusa al traffico.

 

Nel frattempo, sempre secondo le prime informazioni, nello scontro sono rimaste coinvolte almeno tre persone che sarebbero state trasportate in codice rosso al pronto soccorso dal personale sanitario.

 

In questo momento i vigili del fuoco di Arco fanno sapere che i veicoli sono stati rimossi dal carro attrezzi, mentre la squadra di pompieri coadiuvata dal Servizio gestione strade della Pat sta provvedendo alla pulizia della sede stradale. Al termine delle operazioni di ripristino la SS240dir sarà riaperta.

 

La dinamica dell’accaduto è ancora al vaglio delle forze dell’ordine, in particolare della polizia locale intervenuta sul posto per ricostruire l'evento. La chiusura della strada ha provocato notevoli disagi alla viabilità, lunghe code si sono formate in entrambe le direzioni.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 17:33

L’Azienda sanitaria ha comunque già attivato il piano di riorganizzazione degli ospedali per far fronte all’atteso aumento dei casi con sintomi e rinnova con forza la raccomandazione di rispettare la regola del distanziamento, l’igiene delle mani e l’uso della mascherina

31 ottobre - 17:55

L’attentatore sarebbe un uomo sulla quarantina, che si è subito dato alla fuga. Attualmente, l’area è bloccata per permettere a chi di dovere di procedere con le prime constatazioni

31 ottobre - 16:23

Nella quotidiana conferenza stampa per fare il punto sulla situazione Coronavirus in Veneto (dove si è ufficialmente entrati nelle fase 3 del nuovo piano sanitario regionale), il presidente Luca Zaia ha annunciato la firma di un'ordinanza che affida ai medici di base il compito di effettuare i tamponi sugli assistiti che ne abbiano bisogno o presentino sintomi. E su Halloween: "Evitate dolcetto o scherzetto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato