Contenuto sponsorizzato

Investito dal camion dei rifiuti in manovra: grave un dipendente del supermercato di 53 anni

Il conducente del mezzo pesante sarebbe stato abbagliato dal sole senza accorgersi dell’uomo che stava passando vicino al camion. Il ferito è stato trasferito in codice rosso all'ospedale

Pubblicato il - 26 maggio 2020 - 10:22

BUSSOLENGO (VR). Drammatico incidente a Bussolengo in provincia di Verona dove intorno alle 7 di ieri mattina, 25 maggio, un uomo è stato investito da un mezzo pesante.

 

B. E. queste le iniziali del ferito, classe 1967 veronese, stava attraversando il piazzale del parcheggio del supermercato dove lavorava quando è stato schiacciato dal camion dei rifiuti che stava facendo manovra.

 

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri il conducente del mezzo pesante, un 54enne romano, sarebbe stato abbagliato dal sole e non avrebbe notato il dipendente del supermercato che stava passando.

 

Immediatamente è partita la chiamata al 118 e sul posto si sono precipitati i sanitari, le condizioni del ferito sono apparse subito molto gravi e, dopo essere stato stabilizzato e imbarellato, è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Borgo Trento di Verona.

 

Il 53enne, dipendete del supermercato si trova tutt’ora ricoverato, la prognosi è riservata. Nel frattempo le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e per accertare eventuali responsabilità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 20:37

Sono 252 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 23 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

26 gennaio - 18:51

Cgil, Cisl e Uil: “Mentre in altre realtà si adottavano misure più restrittive per contenere l’avanzata del virus tra la popolazione e mettere in sicurezza il sistema sanitario, il presidente Fugatti nascondeva i dati, preferendo puntare il dito contro i 'presunti virologi' e ignorando l’allarme che arrivava dai medici in prima linea"

26 gennaio - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato