Contenuto sponsorizzato

''La notizia di un cane ucciso da bocconi avvelenati nella zona di Pedersano? E' vera ma è vecchia di 2 anni''

Uscita in questi giorni sia su carta che online in realtà riprende una notizia del 2018: ''Nei giorni scorsi è stata "ripostata" da un cittadino sui social network, inducendo molti all'errore. L'amministrazione rassicura dunque tutti''

Pubblicato il - 15 January 2020 - 11:35

VILLA LAGARINA. ''In questi giorni è stata diffusa, su carta e online, la notizia di un cane ucciso da bocconi avvelenati nella zona di Pedersano. La notizia è vera ma è vecchia di 2 anni''. Così il Comune di Villa Lagarina intende rassicurare residenti e visitatori dopo che, pochi giorni fa, il giornale Trentino ha diffuso la notizia ''Ancora bocconi avvelenati un cane è morto a Pedersano''. La dinamica appariva, da subito, identica a quella del 2018 quando il 5 gennaio un cagnone di grossa taglia moriva dopo aver fatto una corsa in zona acquedotto. 

 

Così recitava il volantino diffuso in quei giorni dalla padrona: ''Il 31 dicembre si è concluso il periodo della caccia e 'magicamente' il 5 gennaio il nostro caro Marley è morto dopo aver fatto una corsa tra i prati e le campagne in zona acquedotto''. Un evento riportato anche due anni fa sui giornali cartacei per una zona che, purtroppo, è stata spesso al centro di episodi legati al rinvenimento di bocconi avvelenati in questo periodo dell'anno. Importante e meritorio, quindi, il servizio fatto dalla stampa di segnalare i rischi e tenere alto il livello d'attenzione su un tema così importante, ma questa volta l'amministrazione ci tiene a sottolineare che l'emergenza non c'è.

 

''Nei giorni scorsi - spiega il Comune - è stata "ripostata" (la notizia del 2018 ndr) da un cittadino sui social network, inducendo molti all'errore. L'amministrazione rassicura dunque tutti: non ci sono nuovi casi di avvelenamento. Ricorda inoltre che è a disposizione di cittadini e organi di informazione per fornire verifiche e approfondimenti relativi alle notizie che interessano il proprio territorio''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 January - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

20 January - 19:12

Nell'ultimo confronto Stato-Regioni si è parlato dei tagli della Pfizer nella fornitura dei vaccini: "Abbiamo manifestato il nostro sconcerto". Un altro argomento è stato quello dei ristori. "Auspichiamo che il governo in carica sappia rispettare gli accordi presi con le categorie economiche. Non ci sono ancora garanzie e questo ci preoccupa". Il punto sui test salivari

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato