Contenuto sponsorizzato

La pioggia trasforma il sentiero in un ruscello: una dozzina di escursionisti sorpresi dal maltempo recuperati e calati con le corde dal Soccorso alpino

Le attività sono avvenute lungo il sentiero 709 che dal rifugio conduce a valle, ma l'intensa pioggia ha trasformato il percorso in un ruscello che ha reso particolarmente scivoloso il terreno. Diversi escursionisti in difficoltà nel Primiero

Pubblicato il - 30 agosto 2020 - 16:03

PRIMIERO SAN MARTINO DI CASTROZZA. Delicata operazione per il soccorso alpino chiamato a intervenire a quota 1.800 metri. Una 72enne è scivolata durante un escursione mentre i compagni di uscita sono andati in difficoltà a causa del maltempo.

 

L'allerta è scattata intorno alle 10.15 di oggi, domenica 30 agosto, in val Canali nel Primiero. Un gruppo di dieci persone aveva trascorso la notte al Pradidali e questa mattina si sono messi in cammino per il rientro.

 

Le attività sono avvenute lungo il sentiero 709 che dal rifugio conduce a valle, ma l'intensa pioggia ha trasformato il percorso in un ruscello che ha reso particolarmente scivoloso il terreno.

 

Le condizioni del sentiero ha mandato in forte difficoltà l'intero gruppo e altre due coppie di escursionisti poco lontani. Nel frattempo una 72enne della provincia di Vicenza è scivolata per finire a terra e riportare un forte trauma alla caviglia.

 

Immediato l'allarme e la macchina dei soccorsi è entrata in azione. Il coordinatore dell'Area operativa Trentino orientale del soccorso alpino, considerate le pessime condizioni meteorologiche che non consentivano il recupero con l'elicottero a causa della nebbia, del vento e della pioggia, ha inviato sul posto una squadra di nove operatori della Stazione Primiero.

 

In circa un'ora e mezza i soccorritori hanno raggiunto il gruppo a piedi e hanno provveduto a stabilizzare l'infortunata. Fortunatamente, una finestra di beltempo ha permesso all'elicottero di decollare da Trento verso mezzogiorno.

 

Una volta sul posto, il tecnico di elisoccorso ha verricellato a bordo dell'elicottero l'infortunata, che è stata elitrasportata a valle alla Baita La Ritonda, dove la aspettava un'ambulanza per il trasferimento in ospedale.

 

Gli operatori della Stazione Primiero, invece, sono rimasti con i compagni della donna e con altri quattro escursionisti presenti sul sentiero per accompagnarli a valle in sicurezza. Per aggirare il ruscello che si era formato sul sentiero, alcuni degli escursionisti sono stati calati con le corde per un breve tratto. Alle 14 si è conclusa l'intera operazione di recupero. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
17 aprile - 19:34
Gli attivisti di StopCasteller contro la Giunta Fugatti: “Da mesi la Provincia non diffonde immagini e nasconde deliberatamente aggiornamenti [...]
Cronaca
18 aprile - 09:03
Un'operazione che ha coinvolto 12 province e in tutto sono state sequestrate  5.000 compresse, circa 150 fiale (con altrettante siringhe) e un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato