Contenuto sponsorizzato

La roccia frana e ruzzola in un canale per 35 metri davanti all'amico. Grave incidente per un alpinista di 23 anni di Avio

L'allerta è scattata intorno alle 7.30 di oggi, sabato 19 settembre, sull'Agner. Il 23enne stava procedendo in conserva insieme al compagno di cordata sulla parte sommitale dello zoccolo dello Spigolo nord. In azione il Pelikan di Bolzano, il Soccorso alpino di Agordo e l'equipe medica

Pubblicato il - 19 settembre 2020 - 12:36

TAIBON AGORDINO (Belluno). La roccia è franata e un 23enne è ruzzolato per 35 metri in un canale. Un giovane di Avio è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale.

 

L'allerta è scattata intorno alle 7.30 di oggi, sabato 19 settembre, sull'Agner. Il 23enne stava procedendo in conserva insieme al compagno di cordata sulla parte sommitale dello zoccolo dello Spigolo nord.

 

L'incidente è avvenuto all'altezza del sesto tiro, il 23enne è salito su un terrazzino ma la roccia è franata sul pilastro sottostante e il giovane è ruzzolato per 35 metri dentro un piccolo canale a 1.500 metri di quota.

 

Immediato l'allarme e il Pelikan è subito decollato da Bolzano per verricellare in parete il tecnico del Soccorso alpino della Stazione di Agordo e l'equipe medica.

 

Un'operazione particolarmente delicata, i soccorritori hanno attrezzato un ancoraggio tra le pietre e quindi si sono calati per raggiungere il ferito. 

 

Il ragazzo, che ha riportato diversi traumi, compreso alla colonna, è stato immobilizzato e stabilizzato. Successivamente è stato imbarcato e trasportato in elicottero all'ospedale di Belluno.

 

Il 23enne è ricoverato in gravi condizioni, il compagno di cordata è stato invece recuperato dai soccorritori e riportato a valle.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 10:55

Un trend che si conferma alto in provincia di Bolzano. Sono stati analizzati 2.566 tamponi, 298 i testi risultati positivi per un rapporto contagi/tamponi che sale all'11,6%. Quasi 7 mila persone sottoposte a misure di isolamento

29 ottobre - 11:22

L'area è blindata e la polizia è riuscita a ferire e fermare l'assalitore. E' il terzo attacco in poco più di un mese dalla ripubblicazione delle caricature di Charlie Hebdo

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato