Contenuto sponsorizzato

Lascia una candela accesa per evitare che le piante gelino, prende fuoco la serra

L'allerta è scattata intorno alle 20.30 in pieno centro abitato nella frazione comunale di Foppiano, un uomo ha lasciato una candela accesa per evitare che le piante gelassero. Improvvidamente però il fuoco ha iniziato a bruciare il nylon e così la serra è stata avvolta dalle fiamme. Sul posto i vigili del fuoco di Vallarsa e il corpo di Rovereto

Pubblicato il - 11 gennaio 2020 - 21:31

VALLARSA. Momenti di apprensione a Vallarsa, quando è divampato un incendio all'interno di una serra ortofrutticola.

 

L'allerta è scattata intorno alle 20.30 in pieno centro abitato nella frazione comunale di Foppiano, un uomo ha lasciato una candela accesa nella serra per evitare che le piante gelassero.

 

Improvvidamente però il fuoco ha iniziato a bruciare il nylon e così la serra è stata avvolta dalle fiamme.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Vallarsa e il corpo di Rovereto.

 

I pompieri hanno messo in sicurezza l'area e hanno avviato le operazioni di spegnimento.

 

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha permesso di circoscrivere le fiamme e evitare che il fuoco si propagasse all'abitazione oppure a qualche edificio limitrofo.

 

Una volta spento il fuoco, i pompieri hanno effettuato la bonifica del materiale incendiato, oltre alle verifiche e ai controlli del caso per escludere la presenza di altri focolai.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

23 gennaio - 18:42

Cala il numero dei pazienti in ospedale ma sale quello delle terapie intensive. Altri 6 decessi. Sono state registrate 24 dimissioni e 187 guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato