Contenuto sponsorizzato

Lasciano il cane in auto per un pomeriggio mentre sono sugli sci. Denunciati due turisti tedeschi per abbandono di animale

E' avvenuto a Curon Venosta, dove i due padroni del cane, lasciatolo nell'auto parcheggiata al fondo delle piste da sci, hanno passato il sabato sulla neve. Notato dai carabinieri impegnati nei controlli il bracco è stato intrattenuto fino all'arrivo dei proprietari, denunciati per abbandono di animale

Pubblicato il - 02 marzo 2020 - 13:26

CURON VENOSTA/GRAUN IM VINSCHGAU (BZ). Intervento insolito per i carabinieri di Resia, che nel pomeriggio di sabato 29 febbraio, nel corso di un servizio di vigilanza e assistenza sulle piste nel comprensorio di Belpiano, sono stati attirati dal continuo abbaiare di un cane lasciato all'interno di un'auto parcheggiata nei pressi delle piste da sci.

 

I militari, attirati dai latrati, notavano come all'interno del veicolo, con targa tedesca e lasciato al sole, ci fosse un cane di grossa taglia, di razza bracco. Il povero animale, chiuso nell'auto, abbaiava per attirare l'attenzione, tranquillizzandosi alla vista dei militari.

 

 

Diversi astanti testimoniavano come il cane fosse stato all'interno dell'auto per almeno un'ora, tanto che sul parabrezza era stato lasciato un biglietto rivolto ai padroni volto a censurare questo tipo di comportamento. Attendendo per diversi minuti l'arrivo dei proprietari e accertato il non pericolo di vita dell'animale, i militari, dovendo proseguire il servizio d'assistenza sulle piste, facevano giungere un altro collega per intrattenere l'animale e aspettare l'arrivo dei turisti tedeschi.

 

L'assenza di questi, però, durava più di 4 ore. Solo verso il tardo pomeriggio, infatti, i due proprietari venivano rintracciati e facevano ritorno all'auto, venendo così identificati in un uomo di 57 ed una donna di 55 anni. Impegnati per l'intera giornata a sciare, venivano così denunciati entrambi per abbandono di animale alla Procura della Repubblica di Bolzano, mentre l'animale veniva fatto reidratare e liberato dalla criminosa “prigionia”.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 gennaio - 05:01
Una circolare della Federazione nazionale degli Ordini dei medici spiega che un operatorio sospeso perché non vaccinato non può essere [...]
Cronaca
26 gennaio - 19:21
I dati delle ultime 24 ore dicono che anche oggi ci sono stati più guariti dei nuovi positivi e che tra i contagi la fascia d'età più colpita è [...]
Cronaca
26 gennaio - 20:13
Fra regole in contrasto tra loro e le classi in quarantena che aumentano, i presidi denunciano le difficoltà del mondo della scuola: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato