Contenuto sponsorizzato

Maestro di sci “abusivo” beccato dai carabinieri mentre guida una comitiva di bambini: denunciato

I militari dell’arma hanno fermato l’uomo proprio mentre era intento ad impartire una lezione di sci ad alcuni ignari ragazzi. Il falso maestro è stato denunciato con l’accusa di esercizio abusivo della professione

Pubblicato il - 08 January 2020 - 17:12

MADONNA DI CAMPIGLIO. È stato deferito alla Procura della Repubblica di Trento l’uomo che in questi giorni ha esercitato abusivamente la professione di maestro di sci.

 

L’indagine è stata condotta dai carabinieri della stazione di Madonna di Campiglio che hanno scoperto come, durante le passate festività, approfittando dell’affollamento di turisti sulle piste, l’uomo avesse pensato bene di sfruttare l’occasione impartendo, per diversi giorni, lezioni di sci nella zona del comprensorio dei “5 Laghi”.

 

Il finto maestro avrebbe coinvolto soprattutto bambini, ai quali dava lezioni senza indossare la giacca di alcuna scuola di sci e senza il riconoscibile logo di maestro. L’uomo però non aveva calcolato che proprio per l’importante presenza di turisti, i carabinieri avevano incrementato i controlli in zona, concentrandosi sulle località sciistiche e sulle piste.

 

In uno di questi controlli, i militari dell’arma hanno individuato un soggetto che svolgeva attività professionale di maestro di sci, senza però risultare iscritto nell’apposito albo professionale provinciale.

 

Per questo motivo, per alcuni giorni, grazie ad appostamenti mirati e pedinamenti i carabinieri hanno verificato come l’attività fosse svolta in maniera illegittima. In più, dopo gli approfondimenti, gli stessi militari hanno provveduto a fermare l’uomo, in quel momento intento, ancora una volta, a insegnare la pratica dello sci ad alcuni ragazzi.

 

Nonostante i tentativi di giustificare tale condotta illecita, adducendo varie scuse fra cui quella che i bambini appartenessero ad un’associazione sportiva dilettantistica di cui era socio, l’uomo è stato denunciato per esercizio abusivo dell’attività di maestro di sci.

 

“È bene ricordare – sottolineano i carabinieri – che la professione di maestro di sci è tutelata dalla legge proprio per garantire che gli allievi siano accompagnati sulle piste da personale competente e qualificato, nell’interesse sia dei praticanti e sia degli altri utenti delle ski aree”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 January - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

27 January - 22:12

In particolare nel mese di novembre il Trentino è stato travolto dal contagio, ma solo una parte parziale dei dati è stato comunicato ufficialmente. L'ex rettore Bassi: " Per due mesi ci hanno raccontato che 'gli ospedali si erano riempiti perché i trentini ultra settantenni erano un po' troppo scapestrati e invece di starsene a casa, andavano in giro e si contagiavano'. Una bugia, purtroppo una delle tante"

28 January - 08:24

Le ricerche fatte nell'Adige al momento non hanno portato ad alcuna novità. Intanto sono spuntati dei testimoni sul tentativo del figlio di recarsi in un autolavaggio per lavare l'auto ma è stato fermato dai carabinieri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato