Contenuto sponsorizzato

Non risponde al telefono e scatta l'allarme. Renato Gusatto trovato in casa senza vita

I carabinieri di Longarone sono intervenuti dopo che li ha chiamati l'assistente domiciliare dell'uomo

Pubblicato il - 15 April 2020 - 16:47

LONGARONE. Lo ha chiamato anche oggi, come faceva tutti i giorni, ma questa volta non ha avuto risposte e allora, insospettitasi, ha fatto scattare l'allarme. E così, all'ingresso dei carabinieri nell'abitazione, il corpo di Renato Gusatto, 65 anni, è stato trovato senza vita. Il dramma è avvenuto a Longarone in località Podenzoi, questa mattina. 

 

I carabinieri di Longarone sono stati contattati verso le 13. A chiamarli un'assistente domiciliare allarmata perché uno dei suoi assistiti non le stava rispondendo al telefono. L'uomo, che abitava da solo, ogni giorno si rapportava con i servizi sociali per tenere monitorate le sue condizioni e assisterlo nella gestione delle attività domestiche e quotidiane.

 

Temuto il peggio ha chiesto l'intervento dei carabinieri i quali sono riusciti ad entrare nella casa e però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo. Sulle cause ora indagheranno i servizi sanitari anche se dai primi rilievi si sarebbe trattato di un malore con arresto cardiaco. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione dell'8 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
08 August - 20:07
Presente al Palazzo della Provincia la ministra per le disabilità in occasione della presentazione del progetto "Trentino per tutti" che [...]
Cronaca
08 August - 19:12
La Pat comunica che, in seguito al sopralluogo dei tecnici, anche gli ultimi 5 evacuati sono stati fatti rientrare a casa a Muncion (frazione di [...]
Politica
08 August - 18:50
Ugo Rossi si è dimesso da Azione: “Adesso trascorreranno la campagna elettorale ad accusarsi l’un altro su chi per primo abbia violato il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato