Contenuto sponsorizzato

Non tira il freno a mano, il trenino di Natale a Verona imbocca la strada contromano e finisce contro una vetrina di un negozio

Il trenino si è fermato in via Garibaldi per far scendere i passeggeri. Il conducente non avrebbe tirato il freno a mano e il mezzo ha imboccato la via in contromano per fermarsi solo contro una vetrina di un negozio

Pubblicato il - 06 January 2020 - 12:36

VERONA. Si è dimenticato di tirare il freno a mano e così il trenino natalizio ha iniziato a muoversi e ha sfondato una vetrina di un negozio.

 

E' successo ieri, domenica 5 gennaio, in pieno centro a Verona. Il trenino si è fermato in via Garibaldi per far scendere i passeggeri.

 

Secondo le ricostruzioni, il conducente, però, non avrebbe tirato il freno a mano e il mezzo ha imboccato la via in contromano per fermarsi solo contro una vetrina di un negozio.

 

A bordo del trenino c'erano quattro turisti, che sono rimasti leggermente feriti nell'incidente, mentre il mezzo ha bloccato completamente la strada.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza e polizia locale per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica. 

 

Fortunatamente le persone coinvolte nell'incidente hanno riportato solo contusioni lievi e nessun altra persona è rimasta ferita mentre il mezzo era in movimento oppure è finito contro la vetrina.

 

Un uomo con i suoi due bambini e una turista francese sono stati portati comunque portati in pronto soccorso in via precauzionale. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 ottobre - 09:54
La Cgia di Mestre ha elaborato i dati sui lavoratori che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid-19. La percentuale più alta si registra [...]
Cronaca
23 ottobre - 17:55
L'incendio in un maso a Rio Bianco in Val Sarentino è scoppiato il 10 ottobre, due persone erano finite in ospedale. Ora la decisione di [...]
Cronaca
24 ottobre - 12:53
La presa di posizione dell'Anpi che spiega:  "Molte di queste provocazioni sono attuate da gruppi di chiara matrice neofascista e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato