Contenuto sponsorizzato

Nubifragio a Cortina, una donna finisce sott'acqua e allunga il braccio verso un passante: la storia (a lieto fine) di Annalisa

Tutto è andato bene, e oggi raccontare quel momento fa sorridere Annalisa Gemmari, protagonista dell’episodio. Erano le 19.30 del 24 agosto e su Cortina si era abbattuto un fortissimo nubifragio con strade trasformate in fiumi e muretti diventati cascate ma lei non stava pensando a salvare sé stessa

Di Marianna Malpaga - 01 settembre 2020 - 19:31

CORTINA. Una signora immersa fino al busto in un fiume d'acqua e fango durante la terribile ondata di maltempo che ha travolto Cortina il 24 agosto. Lei tiene il braccio alzato e si rivolge a un signore che la guarda stupita. Questo scatto caricato sul gruppo Facebook “Gli amici di Cortina” racconta una storia particolare, unica nel suo genere, tra le tante che hanno coinvolto le vite di milioni di persone in questi giorni di forte maltempo abbattutosi su tutto il Nord Est.

 

Abbiamo cercato di ricostruire quanto si celava dietro quella foto scoprendo che la donna finita sott'acqua non cercava di salvare sé stessa, ma il sacchetto che stringeva tra le mani. Tutto è andato bene, e oggi raccontare quel momento fa sorridere Annalisa Gemmari, protagonista dell’episodio. Erano le 19.30 del 24 agosto e su Cortina si era abbattuto un fortissimo nubifragio con strade trasformate in fiumi e muretti diventati cascate (era il giorno dei primi terribili allagamenti su Verona con grandine e vento). Annalisa stava tornando a casa dal lavoro come ogni sera.

 

Era impaziente perché avrebbe passato la giornata seguente a finire di preparare “Cortina4Pets”, un evento dedicato a favorire l'incontro tra i turisti che arrivano a Cortina con i propri cani e gli abitanti della Perla delle Dolomiti. Un evento importante patrocinato dal comune di Cortina, Enci e Monge, e promosso dalla Cooperativa di Cortina, dove Annalisa lavora, e dall’associazione albergatori. “Uscendo dal lavoro, ho visto che c’era molta acqua che scorreva lungo le strade - racconta a il Dolomiti -. Mi è subito venuto un mezzo infarto, perché pensavo che i miei cani fossero stati travolti dall’acqua e fossero affogati in casa. Pensavo solo ad andare a salvarli, e avevo in mano un sacchetto della Cooperativa nel quale tenevo un vestito e delle scarpe per l’evento Cortina4Pets. Correvo, ma non avevo fatto i conti con la buca che c’era nel vialetto completamente ricoperta dal fiume d'acqua che scendeva dall'alto e ci sono finita dentro”, racconta ridendo.

 

Quando l’ha vista in difficoltà, un signore si è avvicinato ad Annalisa cercando di salvarla. “Lui voleva aiutarmi, - prosegue Annalisa - ma io gli gridavo di prendere il sacchetto, di non concentrarsi su di me. Alla fine l’ha preso, e poi mi sono appoggiata a lui per tirarmi fuori dall’acqua. Avrei potuto fare una brutta fine, ma tutto è bene quel che finisce bene: ho salvato il vestito, le scarpe e il telefono e anche la vita, e quando sono tornata a casa ho tirato un sospiro di sollievo: i miei due cagnolini stavano bene”.

 

La scena è stata prontamente fotografata da una passante, e la fotografia è arrivata ad Annalisa per vie traverse, grazie all’assessora Paola Coletti, che l’ha riconosciuta. Fortunatamente due giorni dopo, in occasione della “Cortina4Pets”, il tempo si è dimostrato più clemente, e la manifestazione è stata portata a termine con successo. “A breve, non appena avrò il tempo di riempire tutti i documenti, Cortina4Pets diventerà un’associazione. Quello del rapporto col cane è un tema importante: oltre ad essere un animale da compagnia, il cane svolge dei ruoli fondamentali per la società, basti pensare alla pet therapy e alle unità cinofile”, conclude Annalisa, che nella Cooperativa di Cortina si occupa proprio dell’area dedicata ai nostri amici a quattro zampe. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 18:52

Gli affari non girano nemmeno con le promozioni messe in campo con il "Black Friday" e tanti negozianti trentini si trovano in difficoltà. "Le persone hanno paura, non sono serene nel fare gli acquisti e questo sta avendo delle conseguenze disastrose su tutto il tessuto economico" ci dicono 

27 novembre - 19:40

Anche oggi, come quasi sempre negli ultimi giorni, si è verificato il sorpasso dei guariti rispetto ai nuovi contagiati trovati 

27 novembre - 18:46

Il presidente ha spiegato che, non domani, ma sabato 5 dicembre potrebbero tornare aperti i negozi e i centri con metratura superiore ai 240 metri quadri e sulle seconde case: ''A Natale dovrebbe essere tutta Italia zona gialla e quindi se la legge resta questa si potrà circolare tra le regioni''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato