Contenuto sponsorizzato

Passo Giau, baita divorata dalle fiamme nella notte: non si esclude il dolo

Impossibile purtroppo escludere il dolo: la baita era priva di collegamento elettrico e l’ultima volta che era stata utilizzata dai proprietari risale ad alcune settimane fa

Pubblicato il - 02 October 2020 - 13:15

PASSO GIAU. Una baita in fiamme nella scorsa notte in prossimità del passo Giau, a oltre 2200 metri di quota, che collega la Val Boite e la Val Cordevole in provincia di Belluno nel territorio del comune di Colle Santa Lucia.

 

Ecco la scena che una persona di passaggio a bordo del proprio veicolo ha visto alle prime luci dell’alba. Il fumo scuro e densissimo che usciva da un tabià ha subito fatto scattare la chiamata ai vigili del fuoco, giunti sul posto con gli uomini del distaccamento di Agordo e con i volontari di Selva di Cadore.

 

L'intervento è terminato intorno alle 11 circa. La baita era priva di collegamento elettrico e i proprietari l’avevano utilizzato l’ultima volta alcune settimana fa.

Le cause del rogo sono al vaglio dei vigili del fuoco e dei carabinieri di Arabba, intervenuti a supporto. Impossibile purtroppo escludere il dolo: la baita, un tempo utilizzata come ricovero temporaneo dai pastori, era priva di collegamento elettrico. E l’ultima volta che era stata utilizzata dai proprietari risale ad alcune settimane fa.

 

I vigili del fuoco sono arrivati sul luogo intorno alle 7 di mattina, spegnendo del tutto gli ultimi focolai, ma era ormai troppo tardi, e della struttura rimaneva poco o niente.

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
27 novembre - 10:12
Il consigliere provinciale e capogruppo di Fratelli d'Italia, Claudio Cia: "Non ci sono colpe del dg il quale si esprime in buona fede e perché, [...]
Cronaca
27 novembre - 09:33
Alberto Manzini è morto durante il trasferimento in ospedale: l’uomo era stato investito mentre attraversava la strada
Montagna
27 novembre - 09:03
I tre, dicono i soccorritori intervenuti nella zona di Livinallongo del Col di Lana (Belluno), erano rimasti bloccati dal buio durante il rientro [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato