Contenuto sponsorizzato

Perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guardrail della rotatoria. Paura per un 36enne nell'Alto Garda

Un 36enne ha improvvisamente perso il controllo del mezzo in rotatoria. A quel punto la vettura ha iniziato a sbandare per poi schiantarsi contro il guardrail. In azione la macchina dei soccorsi tra ambulanza, vigili del fuoco di Arco e polizia locale

Pubblicato il - 26 December 2020 - 17:33

ARCO. Momenti di paura nell'Alto Garda, un'auto si è schiantata contro il guardrail. Un 36enne è stato trasportato al pronto soccorso.

 

L'allerta è scattata intorno alle 15.30 di oggi, sabato 26 dicembre, in via Aldo Moro in località San Giorgio di Arco

 

Un 36enne ha improvvisamente perso il controllo del mezzo in rotatoria. A quel punto la vettura ha iniziato a sbandare per poi schiantarsi contro il guardrail.

 

La corsa è terminata violentemente contro le protezioni con il mezzo rimasto poi incastrato nell'aiuola.

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco di Arco e polizia locale per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

L'area è stata isolata e messa in sicurezza, mentre il personale sanitario ha prestato le cure del caso al 36enne.

 

Fortunatamente solo qualche botta e tanta paura, anche se il 36enne è stato trasferito in ospedale per accertamenti e approfondimenti.


Non sono state coinvolti altri veicoli, anche per il traffico ridotto al minimo per le limitazioni imposte durante queste festività per fronteggiare l'emergenza coronavirus.

 

Un'operazione comunque complessa e lunga tra cure, rilievi, rimozione del mezzo e pulizia della sede stradale dai detriti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 January - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato