Contenuto sponsorizzato

Positivo al Covid, si vede negare l'ingresso sul treno e reagisce prendendo a calci e pugni gli agenti. In manette un 58enne

Un 58enne è stato arrestato dopo aver reagito con violenza all'intervento della polizia ferroviaria, accorsa perché, positivo al Covid-19, cercava lo stesso di prendere il treno per Verona. Il fatto è accaduto alla stazione di Venezia-Mestre. L'uomo dovrà rispondere dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e di violazione delle norme sanitarie

Pubblicato il - 19 ottobre 2020 - 18:13

VERONA. Di fronte al rifiuto da parte degli addetti del treno a farlo salire, il 58enne ha iniziato a dare in escandescenza, distribuendo tra le urla calci e pugni a destra e a manca. Arrivata sul posto, la polizia ferroviaria non ha potuto che arrestarlo con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Ma c'era di più: l'uomo, infatti, era stato segnalato come positivo al Covid-19.

 

Il fatto è accaduto alla stazione di Venezia-Mestre, nel fine settimana. Il 58enne, diretto a Verona, è stato rintracciato mentre cercava di raggiungere il capoluogo scaligero. Oltre alle accuse suddette, dovrà rispondere del reato di violazione delle norme sanitarie. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato