Contenuto sponsorizzato

Positivo al Covid, si vede negare l'ingresso sul treno e reagisce prendendo a calci e pugni gli agenti. In manette un 58enne

Un 58enne è stato arrestato dopo aver reagito con violenza all'intervento della polizia ferroviaria, accorsa perché, positivo al Covid-19, cercava lo stesso di prendere il treno per Verona. Il fatto è accaduto alla stazione di Venezia-Mestre. L'uomo dovrà rispondere dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e di violazione delle norme sanitarie

Pubblicato il - 19 October 2020 - 18:13

VERONA. Di fronte al rifiuto da parte degli addetti del treno a farlo salire, il 58enne ha iniziato a dare in escandescenza, distribuendo tra le urla calci e pugni a destra e a manca. Arrivata sul posto, la polizia ferroviaria non ha potuto che arrestarlo con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Ma c'era di più: l'uomo, infatti, era stato segnalato come positivo al Covid-19.

 

Il fatto è accaduto alla stazione di Venezia-Mestre, nel fine settimana. Il 58enne, diretto a Verona, è stato rintracciato mentre cercava di raggiungere il capoluogo scaligero. Oltre alle accuse suddette, dovrà rispondere del reato di violazione delle norme sanitarie. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 19:00
Secondo la presidente del Comitato per la legalità e la trasparenza ed ex consigliera comunale a Rovereto, molti cittadini lamenterebbero tempi [...]
Cronaca
29 novembre - 20:00
Trovati 64 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 31 guarigioni. Sono 53 i pazienti in ospedale. Sono 836.703 le dosi di [...]
Cronaca
29 novembre - 19:02
I centri vaccinali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari saranno aperti in via eccezionale dalle 6 alle 24 per una vera e propria [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato