Contenuto sponsorizzato

Precipita dall'albero e l'imbraco si sfila ma resta appeso dalle caviglie a testa in giù. Salvato dopo oltre un'ora

L'uomo, un 65enne, stava lavorando con la motosega in cima ad una pianta alta oltre 10 metri quando si è sbilanciato ed ha ruotato di 180 gradi

Pubblicato il - 31 ottobre 2020 - 10:43

ROTZO. Stava lavorando con una motosega su un albero alto oltre 10 metri quando è scivolato da un ramo ed è precipitato. L'imbraco si è sfilato e l'uomo ha pensato al peggio ma fortunatamente le corde si sono strette alle caviglie e quindi si è salvato rimanendo impigliato a testa in giù. I fatti si sono svolti ieri pomeriggio.

 

Intorno alle 16.30 circa, è arrivata la selettiva ai vigili del fuoco che hanno immediatamente raggiunto Castelrotto di Rotzo, uno dei comuni dell'Altopiano di Asiago, perché era arrivata una richiesta di aiuto per un uomo appeso ad un albero molto alto non lontano dal centro abitato.

 

 

I pompieri hanno raggiunto il luogo dell'incidente e hanno trovato l'operaio a testa in giù in equilibrio precario con l'imbrago che avrebbe dovuto salvarlo da eventuali cadute che lo stava, effettivamente salvando, ma solo per un colpo di fortuna perché si era sfilato nel momento di rotazione di 180 gradi dell'uomo quando è caduto dall'alto dei 10 metri dell'albero dove stava lavorando, ma si era stretto alle caviglie tenendolo appeso.

 

 

Una situazione surreale. A quel punto i vigili del fuoco hanno montato la scala italiana e operando con manovre Saf (soccorso speleo alpino fluviale) lo hanno messo in sicurezza e liberato dall'imbrago. L’uomo, un 65 enne, era, però, rimasto a testa in giù per oltre un’ora e quindi ha necessitato di cure. Una volta riportato a terra in sicurezza è stato affidato al personale sanitario del 118.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato