Contenuto sponsorizzato

Prostituta positiva al coronavirus ricoverata a Vicenza: è residente a Trento ma non collabora per l'indagine epidemiologica

La giovane 23enne è stata portata da un uomo all'ospedale venerdì e da allora (forse per paura di ritorsioni) non sta collaborando con il Servizio di igiene pubblica che vorrebbe ricostruire la rete di contatti della donna per evitare pericolosi focolai

Pubblicato il - 21 luglio 2020 - 16:42

VICENZA. L'unica certezza che si ha è che la donna ha residenza a Trento e che il tampone ha dato esito positivo. Per il resto si rifiuta di collaborare con le autorità, la donna di origini nigeriane ricoverata da venerdì scorso nel reparto malattie infettive dell'Ospedale San Bortolo di Vicenza.

 

Secondo le autorità la 23enne sarebbe una prostituta e il suo silenzio sarebbe legato alla paura di ritorsioni e così il Servizio di igiene pubblica sta faticando non poco a ricostruire i contatti avuti dalla ragazza nelle giornate precedenti al ricovero al nosocomio. Al momento, tra l'altro, è svanito nel nulla anche l'uomo (che a detta dei testimoni sarebbe stato un altro straniero) che l'ha portata presso la struttura sanitaria e che, dopo aver dato dei dati anagrafici falsi, è scappato tagliando qualsiasi legame con il mondo esterno, alla donna.

 

Per il Sisp, dunque, sta risultando complicatissimo far partire un'indagine epidemiologica legata alla positività della giovane e invece sarebbe necessario riuscire a ricostruire la rete di contatti della donna per evitare che si sviluppi un altro pericoloso focolaio da coronavirus. Clienti, sfruttatori, loro familiari, ''colleghe''. Il potenziale di rischio è molto alto e per questo l'attenzione dell'Ulss è massima perché, evidentemente, la trasmissione del virus con di mezzo un rapporto fisico può avvenire con grandissima facilità. E poi c'è quell'unico dato a disposizione delle autorità: quella residenza a Trento, al momento unico dato conosciuto, che potrebbe allargare lo spettro di indagine anche oltre confine. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato