Contenuto sponsorizzato

Rimorchio si ribalta e 12 cassoni di mele finiscono per terra. Intervenuti i vigili del fuoco

L'intervento di recupero è durato alcune ore, fino a quanto non sono state raccolte le mele ed è stato rimesso in carreggiata il mezzo ribaltato. Ad entrare subito in azione sono stati i vigili del fuoco volontari di San Giacomo/Agruzzo

Pubblicato il - 02 ottobre 2020 - 11:50

SAN GIACOMO. Incidente questa mattina durante il trasporto mele in un frutteto a sud di Bolzano. Si è trattato del ribaltamento di un rimorchio carico di cassoni di mele.

 

L'incidente è avvenuto intorno alle 8.30 di oggi, 2 ottobre. Ad entrare subito in azione sono stati i vigili del fuoco volontari di San Giacomo/Agruzzo.

 

L'intervento di recupero è durato alcune ore, fino a quanto non sono state recuperate le mele ed è stato rimesso in carreggiata il mezzo ribaltato. 

Per fortuna il conducente del trattore a cui era attaccato il rimorchio non ha riportato alcun danno, così come nessun altro operatore che stava lavorando.

 

Le foto sono dei vigili del fuoco volontari San Giacomo/Agruzzo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

25 gennaio - 15:21

A causa di un cedimento del terreno imprevisto è stata avviata un'opera di consolidamento allo scopo di scongiurare eventuali danni alla struttura. Sono stati intrapresi molti lavori, che comprendono, oltre a quelli strutturali, anche il rinnovo della terrazza e del parapetto

26 gennaio - 07:54

Ieri a parlare è stato lo zio del giovane indagato per l’omicidio dei genitori e l’occultamento dei cadaveri dichiarando che secondo lui "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente" e sulla possibilità che i due corpi siano nel fiume ha dichiarato che potrebbe essere anche un depistaggio 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato