Contenuto sponsorizzato

Rinchiusa in casa e legata con cavi elettrici, vittima una donna. E' riuscita ad affacciarsi alla finestra e a chiedere aiuto

L'episodio nel bresciano. Il marito ora è stato condannato a 4 anni per maltrattamenti, lesioni e sequestro di persona

Pubblicato il - 22 maggio 2020 - 09:11

BRESCIA. Era stata bloccata in casa, non poteva uscire. Le porte venivano chiuse a chiave e le maniglie interne in alcuni casi venivano tolte. Quasi un anno di violenze di ogni genere per una donna residente nel bresciano e che ora è riuscita finalmente a riprendersi la propria vita.

 

Il marito l'aveva segregata in casa ed era arrivato, in alcune occasioni, anche a legare la donna con dei cavi elettrici. Episodi di violenze terribili.

 

A capire che stava accadendo qualcosa di strano sono stati i servizi sociali che hanno immediatamente avvisato i carabinieri. Quando i militari sono arrivati nella casa, la donna è riuscita ad affacciarsi ad una finestra per chiedere aiuto.

 

Le indagini hanno poi restituito una quadro davvero grave di violenze. Il marito è stato immediatamente arrestato ed ora è stato condannato in primo grado a quattro anni per maltrattamenti, lesioni e sequestro di persona.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 giugno - 17:24

La raccolta delle domande delle famiglie interessate al rientro è aperta fino a venerdì 5 giugno. La modalità di invio e le informazioni di dettaglio sono disponibili sul portale della scuola trentina. Approvate in data odierna le linee guida. Tra le novità l'avvio di una collaborazione con Fbk per la sperimentazione di soluzioni tecnologiche per rilevare il distanziamento, tracciare i movimenti e le interazioni

03 giugno - 20:07

Una persona ha manifestato i sintomi negli ultimi 5 giorni, mentre gli infetti non riguardano ospiti di Rsa o minorenni. Da inizio epidemia 5.437 casi e 467 decessi

03 giugno - 21:28

Una vicenda sulla quale il presidente della Provincia non è mai voluto scendere nei dettagli tra mezze smentite e un licenziamento poi nei fatti avvenuto e procedure che non sono sembrate chiare, come la partecipazione al voto per scegliere un avvocato su una decisione che riguardava lo stesso Kaswalder. Pruner aveva partecipato a un congresso del Patt da osservatore e da lì i rapporti si erano incrinati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato