Contenuto sponsorizzato

Ruba in una macchina ma perde il tesserino con microchip per l'immondizia. I carabinieri si sono presentati a casa del ladro, nei guai un 36enne

Un 56enne di Moena, mentre stava pescando, è stato vittima di un furto. Vedendo in lontananza il ladro lo ha raggiunto ma poi l'autore del furto si è dato alla fuga perdendo il mazzo di chiavi con il microchip necessario per buttare l'immondizia

Pubblicato il - 31 May 2020 - 11:03

MOENA. Un ladro talmente sbadato tanto da perdere il tesserino con microchip dell'immondizia grazie al quale i carabinieri sono riusciti a risalire alla sua identità.

 

La vicenda è avvenuta nel tardo pomeriggio di lunedì lungo la passeggiata “Promenade”, che costeggia il lago a Soraga di Fassa. Un 56enne di Moena aveva parcheggiato la propria autovettura e si era messo a pescare. Ad un certo punto, però, il rumore della chiusura di una portiera di automobile aveva richiamato la sua attenzione.

 

Si è quindi portati vicino all'auto per vedere cosa era successo e si è accorto che gli erano stati sottratti gli occhiali da sole, il caricabatteria da auto per il telefono cellulare e alcune monete.

 

Scorgendo ancora in lontananza la sagoma del ladro, si è posto immediatamente all’inseguimento e una volta raggiunto, superate le prime inutili reticenze, si è fatto restituire i soldi, ma nella fretta, al ladro sono caduti dalle tasche il cellulare e un mazzo di chiavi.

 

Il derubato ha quindi deciso di chiamare i Carabinieri, per farsi restituire il resto del maltolto, ma mentre stava telefonando il giovane sconosciuto si è dato alla fuga, in direzione di Soraga, facendo perdere le proprie tracce, dopo avere raccolto da terra il telefono cellulare, ma dimenticandosi di recuperare le chiavi.

 

Dopo poco è giunta sul posto la pattuglia della Stazione Carabinieri di Moena e il derubato ha consegnato loro quanto lasciato a terra dal maldestro ladro. L’attenzione dei militari si è concentrata da subito sul mazzo di chiavi, che recava anche il microchip per l’apertura dei cassonetti di conferimento della spazzatura, rilasciato dal Comune di Moena.

 

Fatte le necessarie verifiche, i militari sono risaliti a un appartamento di Moena, ceduto in locazione ad 36enne siciliano e l’indomani, si sono presentati all’ingresso, constatando che le chiavi aprissero regolarmente la porta di accesso all’abitazione.

L’uomo, vistosi scoperto, ha ammesso le proprie responsabilità per il furto della sera precedente e ha restituito spontaneamente la restante parte della refurtiva.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato