Contenuto sponsorizzato

Ruba un compressore da un cantiere, nei guai un 50enne

Nei guai anche un 23enne che in un controllo ha in un primo momento rifiutato di fornire le proprie generalità e, poi, ha spinto energicamente i militari che prontamente l’hanno contenuto

Pubblicato il - 25 febbraio 2020 - 10:09

PREDAZZO. Era riuscito ad entrare in un cantiere e a rubare un compressore. A finire nei guai è stato un cittadino moldavo di 50 anni. Il fatto è avvenuto nello scorso weekend.

 

La centrale operativa di Cavalese ha ricevuto una segnalazione da parte di un privato cittadino che riferiva di avere notato movimenti sospetti nelle adiacenze di un cantiere a Predazzo.

 

Immediatamente, l’informazione è stata inoltrata alle diverse pattuglie in circuito. Una pattuglia si è portata sul posto ed ha individuato un uomo che aveva rubato un compressore. Immediatamente è stato bloccato e arrestato per furto aggravato e messo agli arresti domiciliari.

 

Sabato serata movimentato, invece, a Roverè della Luna, un 23enne di Mezzolombardo fermato per un controllo ha in un primo momento rifiutato di fornire le proprie generalità e, poi, ha spinto energicamente i militari che prontamente l’hanno contenuto, evitando ulteriori violenze. Bloccato, è stato dichiarato in arresto per resistenza e violenza a Pubblico

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 17:10

Il testo integrale dell'ordinanza del presidente della provincia di Trento ricalca in molte parti quella di Bolzano: tornano chiuse le attività al dettaglio la domenica dopo che per tutta l'estate le si era bloccate per una discussa (e forse incostituzionale) legge provinciale. Tra le raccomandazioni quella per gli over 70 di non incontrare under 30 e di non ricevere in case private persone non conviventi

26 ottobre - 15:58

Il presidente della regione Veneto ha commentato i dati odierni (oltre 1.100 contagi e 3 morti) e spiegato che secondo lui sarebbe stato meglio chiudere i centri commerciali che gli esercenti della ristorazione. E sul virus ha aggiunto: ''Va affrontato per quello che è: per noi l'emergenza sanitaria non c'è. Non c'è in Veneto''

26 ottobre - 15:45

E' successo pochi minuti prima di mezzogiorno. Sul posto si sono portati  i carabinieri, i vigili del fuoco di Grigno e i soccorsi sanitari. Il ragazzo dopo essersi ripreso è stato stabilizzato ed elitrasportato all'ospedale di Trento 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato