Contenuto sponsorizzato

Scoppia un incendio nell'hotel, le fiamme partite dal centro benessere. Diversi corpi dei vigili del fuoco entrano in azione

L'allerta è scattata intorno alle 12.15 in località Locca di Concei al Family hotel Adriana, albergo quattro stelle a conduzione familiare posizionato a circa 700 metri di quota a 2 chilometri dal lago di Ledro. Sul posto i vigili del fuoco di Concei, Bezzecca, Condino, Pieve di Ledro e Storo, Arco e Riva del Garda

Pubblicato il - 10 febbraio 2020 - 13:12

LEDRO. Diversi corpi dei vigili del fuoco sono entrati in azione in val di Ledro per un incendio scoppiato all'interno di un hotel.

 

L'allerta è scattata intorno alle 12.15 in località Locca di Concei al Family hotel Adriana, albergo quattro stelle a conduzione familiare posizionato a circa 700 metri di quota a 2 chilometri dal lago di Ledro.

 

Secondo le prime informazioni, le fiamme sarebbero partite dai locali del centro benessere, probabilmente dalla zona sauna.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, i vigili del fuoco di Concei, così come i corpi di Bezzecca, Condino, Pieve di Ledro e Storo, Arco e Riva del Garda oltre alle forze dell'ordine.

 

I pompieri hanno messo in sicurezza e isolato l'area, quindi hanno avviato le operazioni di spegnimento

 

Fortunatamente non ci sarebbero feriti o intossicati, la struttura dovrebbe essere chiusa in attesa dell'apertura nella prossima primavera, ma l'intervento è ancora in corso.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 17:45

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.861 tamponi: 222 i test risultati positivi con il rapporto contagi/tamponi che si attesta al 7,6%. Attualmente ci sono 159 classi in isolamento

30 ottobre - 16:08

Sono circa una cinquantina i depuratori sul territorio altoatesino e la Provincia ha scelto 9 impianti per questo monitoraggio tra dimensione, punto geografico e tipo di utenza e il territorio è stato diviso in altrettante sezioni: Bolzano, Termeno, Pontives, Media Venosta, Bressanone, Wipptal, Tobl-Brunico e Wasserfeld. Un progetto con il coordinamento dell'Istituto superiore di sanità

30 ottobre - 16:39

Chi arriva in Germania dal nostro Paese, dovrà sottoporsi a tampone oppure a quarantena. L'Austria potenzierà i controlli, anche con le autorità sanitarie, ai valichi di confine con Italia e Slovenia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato