Contenuto sponsorizzato

Si è inciampato lungo la strada che percorreva tutti i giorni, trovato morto il 75enne Cleto Colcuc

A ritrovare il corpo dell'uomo un parente che ha ripercorso quella stradina che l'uomo faceva ogni giorno per andare a Selva di Cadore

Pubblicato il - 03 agosto 2020 - 17:02

COLLE SANTA LUCIA. Si è inciampato ed è precipitato per 20 metri perdendo la vita su uno dei sentieri che conosceva meglio in assoluto. Cleto Colcuc, classe 1945 di Colle Santa Lucia, è stato trovato questa mattina da un parente, lungo la strada selvopastorale che mette in contatto il suo comune di residenza con Selva di Cadore.

 

Pochi chilometri, che il 75enne percorreva praticamente tutti i giorni a piedi e che quindi conosceva benissimo, ma questa volta qualcosa è andato storto. A ricostruire la dinamica dell'accaduto i carabinieri di Caprile Bellunese intervenuti sul posto dopo la chiamata del parente che ha ritrovato il cadavere dell'uomo.

 

Il pensionato, sarebbe inciampato e avrebbe perso l'equilibrio per poi ruzzolare dal ciglio della strada e precipitare per circa 20 metri. Il decesso, stando al responso dei sanitari, sarebbe sopraggiunto per i traumi multipli riportati nella caduta. Sul posto, come detto, sono intervenuti anche i sanitari del Suem 118 ma per l'anziano non c'era più niente da fare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 05:01

Le esternazioni del presidente del Mart, come quella sul Covid-19 e "Il virus del buco del culo" o "L'evasore fiscale è un patriota", erano state oggetto di diverse interrogazioni da parte delle minoranze. Consiglieri bollati dal critico d'arte come "depensanti" in qualche occasione e che non ha mai mancato di rispondere, anche duramente, alle varie sollecitazioni

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato