Contenuto sponsorizzato

Si filmavano aggrappati ad un treno in movimento, denunciati dei 17enni. Stupore dei genitori nel vedere arrivare la polizia

Il fatto era avvenuto ad inizio anno e i giovani avevano pubblicato anche un video. La polizia ferroviaria ha avviato immediatamente le indagini che hanno permesso di risalire all'identità degli autori del gesto

Foto da internet
Pubblicato il - 24 settembre 2020 - 09:25

BOLZANO. Si erano aggrappati al gancio posteriore di un treno in movimento per poi filmarsi. Un comportamento pericolosissimo che oltre a esporre a rischio la propria vita, ha messo a repentaglio anche la sicurezza del trasporto ferroviario.

 

Il fatto è avvenuto ad inizio anno sulla linea ferroviaria per Merano ed ora sono stati individuati gli autori di questo gesto folle. Si tratta di alcuni minori di circa 17 anni, residenti nella provincia di Bolzano.

 

I ragazzi a fine gennaio, alla fermata di una stazione erano saliti posizionandosi esternamente sul gancio posteriore di un treno passeggeri in movimento per fare “train surfing”, filmandosi con “action cam” e drone.

 

Successivamente si sono dileguati nelle campagne circostanti dopo che il capotreno aveva azionato il freno di emergenza, essendosi accorto di quanto stava accadendo.

La Polizia Ferroviaria di Bolzano ha immediatamente avviato le indagini, con la collaborazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni, utilizzando le tracce telematiche delle loro scorribande postate sul loro account Instagram.

 

Nei giorni scorsi, gli agenti hanno eseguito le perquisizioni presso le abitazioni dei ragazzi, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, davanti allo stupore ed all’incredulità dei genitori, ignari di quanto accaduto.

 

I giovani, tutti minorenni, sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e imbrattamento per tutti i fatti accertati, non solo in ambito ferroviario.

 

Il loro comportamento non solo ha arrecato grave pregiudizio alla sicurezza ferroviaria ma rischia di innescare pericolose emulazioni, soprattutto tra gli adolescenti, spesso inconsapevoli delle conseguenze di condotte imprudenti.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato