Contenuto sponsorizzato

Si ribalta un'autocisterna, oltre 320 ettolitri di vino dispersi nel terreno

E' successo a Giavera del Montello e l'incidente sarebbe stato causato dalla guida spericolata di un'auto che ha portato il mezzo pesante ad una brusca sterzata e il ribaltamento nella scarpata 

Pubblicato il - 18 febbraio 2020 - 11:39

TREVISO. Sono oltre 320 gli ettolitri di vino di pregio che nel pomeriggio di ieri sono andati completamente dispersi nel terreno. E' successo nel pomeriggio a Giavera del Montello, dove un'autocisterna si è ribaltata lungo una strada provinciale.

 

Secondo una prima ricostruzione dell'incidente, una macchina avrebbe tenuto una guida pericolosa e il conducente dell’autocisterna ha sterzato bruscamente. Il mezzo è quindi finito per scivolare in una scarpata e ribaltarsi. Il conducente, fortunatamente non è rimasto ferito.

Il ribaltamento, però, ha provocato la rottura dell'autocisterna e questo ha portato la quasi totalità del vino, pronto per essere imbottigliato, uscire sul terreno assieme al gasolio.

 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l'area e bloccato la fuoriuscita del gasolio e di altri liquidi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 04:01

È stato lo stesso Fugatti ad ammettere “che non è esclusa l’impugnazione del Governo” e ancora una volta il Trentino ha scelto la via più facile, ma meno sicura, per arrivare allo scontro con il Governo. Se per impugnare l’ordinanza dell’Alto Adige (appoggiata da una legge) servirebbe un lungo e complicato ricorso, per disinnescare quella trentina basta una pronuncia del Tar

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato