Contenuto sponsorizzato

Si spaccia per maggiorenne e ricatta Balotelli. Nei guai una 18enne e il suo avvocato

La Procura di Vicenza ha terminato le indagini accusando una giovane del luogo ed il suo avvocato di estorsione ai danni del noto attaccante del Brescia. Fintasi maggiorenne ai tempi della militanza del campione nel Nizza, la giovane avrebbe chiesto il cambio del silenzio una somma di 100mila euro

Pubblicato il - 16 febbraio 2020 - 13:43

BRESCIA. Non c'è mai pace per Mario Balotelli, campione in forza attualmente al Brescia dopo le peregrinazioni per mezza Europa. La Procura di Vicenza, infatti, ha appena chiuso le indagini su una 18enne che, a giudizio dell'accusa, avrebbe tentato di ricattare l'attaccante delle “Rondinelle” dopo essersi finta maggiorenne.

 

Il fatto sarebbe avvenuto quando Balotelli militava nel Nizza, in Francia. Dopo averlo avvicinato nell'estate 2017, quando la ragazza non aveva ancora raggiunto la maggiore età, la giovane vicentina ha intrapreso una relazione con il noto attaccante, svelando solo in un secondo tempo quale fosse la sua reale età - per cammuffarla aveva utilizzato un documento falso - e ricattandolo per avere denaro in cambio del suo silenzio sulla storia.

 

Il ricatto – consistente nella richiesta di 100mila euro – sarebbe avvenuto in compartecipazione con un avvocato, spintosi pure a proporre (senza successo) la notizia ad una celebre rivista di gossip. Assistito dal suo legale, Balotelli ha però raccontato tutta la storia ai carabinieri della Procura di Vicenza, dando avvio a delle indagini che hanno portato infine all'accusa di estorsione nei confronti della giovane e del sul avvocato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato