Contenuto sponsorizzato

Spacciavano cocaina incontrando i 'clienti' all'interno di un furgone abbandonato, denunciati due giovani di 24 e 28 anni

Le accurate operazioni di ricerca hanno permesso il sequestro a carico dei due  di 26 grammi di cocaina, di una copia di una pistola a tamburo, di 3 bilancini di precisione e della somma complessiva di 5.140 euro

Pubblicato il - 20 November 2020 - 12:18

BOLZANO. Utilizzavano un vecchio furgone per spacciare. A finire nei guai e denunciati a piede libero sono stati due giovani di 28 e 24 anni, entrambi di origine tunisina e da tempo a Bolzano.

 

L'operazione è stata portata a termine dagli agenti dell’Unità specializzata antidroga della squadra mobile della questura di Bolzano, in stretta collaborazione con le pattuglie della squadra volante, effettuavano una serie di servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

 

I due soggetti sono stati trovati in via Brida dove erano soliti soliti “intrattenersi” all’interno di un furgone in stato di abbandono parcheggiato sulla via, incontrando nel corso della giornata diversi giovani.

 

I due stranieri avevano anche, a poca distanza, la disponibilità di una roulotte parcheggiata all’interno di un deposito.

 

Ritenendo che tali soggetti fossero attivamente interessati allo spaccio di droga di varia natura sono stati bloccati e sottoposti ad una perquisizione veicolare e personale.

 

Le accurate operazioni di ricerca hanno permesso il sequestro a loro carico di 26 grammi di cocaina, di una copia di una pistola a tamburo, di 3 bilancini di precisione e della somma complessiva di 5.140 euro. I due stranieri sono stati denunciati a piede libero.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 20:37

Le difficoltà in ambito scolastico sono molte a causa dell'emergenza Covid-19. A fronte delle enormi incertezze e il ricorso alla didattica a distanza, che non sempre incontra il gradimento di famiglie e studenti, molti studenti hanno comunque deciso di investire sul proprio futuro per un'esperienza formativa all'estero

20 January - 15:57

Per tentare di eludere il controllo dei carabinieri un uomo e una donna, che trasportavano 10 panetti di cocaina, hanno presentato una falsa autocertificazione. Una volta scoperti entrambi sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio e false dichiarazioni a pubblico ufficiale ma sono stati pure sanzionati per non aver rispettato le misure anti-Covid

19 January - 13:58

Attraverso una serie di aziende cartiere creavano falsi crediti tributari che i clienti potevano comprare per diminuire i propri debiti verso l'erario. I soldi ottenuti venivano poi ripuliti all'estero tramite banche straniere

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato