Contenuto sponsorizzato

Spaventosa carambola tra Aldeno e Nomi: auto completamente sfasciata e detriti ovunque

L’auto ha iniziato a sbandare poco dopo una curva e nel tragitto ha sradicato un cartello stradale, colpito un capitello di pietra per poi arrestare la sua corsa alcuni metri più avanti. Il passeggero ha riportato un vistoso taglio alla nuca

Pubblicato il - 26 giugno 2020 - 10:19

NOMI. Erano da poco passate le 22 della  notte del 25 giugno, quando un automobilista ha perso il controllo del mezzo sul quale stava viaggiando. Probabilmente il guidatore è stato tradito dall’asfalto reso scivoloso dalla pioggia caduta poco prima.

 

Fatto sta che nel tratto della strada provinciale 90 della “Destra Adige”, più precisamente tra i comuni di Nomi e Aldeno in direzione Rovereto, è andato in scena un terribile incidente che solo il caso ha voluto che non si trasformasse in tragedia.

 

L’automobile uscita di strada infatti, prima di arrestare la sua corsa, ha abbattuto un cartello stradale, colpito un capitello di pietra (rimasto danneggiato) per poi arrestare la sua corsa alcuni metri più avanti. Pezzi di auto sono stati disseminati lungo tutta la carreggiata. Nell’impatto sono esplosi entrambi gli airbag, cosa che probabilmente ha evitato le conseguenze peggiori alle due persone a bordo.

 

Ad avere la peggio è stato il passeggero che ha riportato un vistoso taglio alla nuca, stando alle prime informazioni non sarebbe comunque in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per eseguire i rilievi di rito. L’automobile, completamente distrutta, è stata infine rimossa dal carroattrezzi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 09:53

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.916 tamponi. Sono stati registrati 72 nuovi casi positivi

18 settembre - 12:14

La sospensione di 15 giorni consegue ad una serie di fatti, avvenuti in orario serale e notturno che vanno dalle risse al disturbo della pubblica quiete, al degrado urbano, alle violazioni di norme poste a presidio della serena convivenza, nonché alla palese e grave inosservanza delle disposizioni di contenimento della diffusione del contagio da covid19

18 settembre - 11:42

Impennata di casi quest'oggi anche in Alto Adige con oltre 70 positivi in 24 ore. Trovato uno studente dell'istituto tecnico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato