Contenuto sponsorizzato

Speronò un motociclista senza fermarsi, l’appello: “Aiutateci a identificarlo”. Anche i carabinieri sulle tracce del furgone pirata

I carabinieri sono sulle tracce di un pirata della strada che a bordo di un Volkswagen Caddy bianco speronò un motociclista senza fermarsi ad aiutarlo. L’appello: “Chiunque avesse la minima informazione è pregato di contattare le forze dell’ordine”

Pubblicato il - 20 luglio 2020 - 20:11

LEVICO TERME. L’incidente in questione è avvenuto lo scorso 9 luglio verso le 21e45 quando, lungo la strada statale 47 “della Valsugana” all’altezza di Levico Terme, un furgone speronò un motociclista facendolo rovinare a terra.

 

Nella caduta il centauro riportò la frattura in più punti del braccio ma, cosa peggiore, l’autista a bordo del furgone non si fermò per prestargli soccorso. Secondo quanto ricostruito l’uomo a bordo del furgone durante la fase di sorpasso avrebbe colpito il motociclista facendolo cadere.

 

A riprova di questa supposizione ci sarebbe uno specchietto, caduto sul luogo dell’incidente e rinvenuto in un secondo momento. Il ferito ha sporto denuncia e sulle tracce del pirata della strada si sono messi anche i carabinieri di Borgo Valsugana.

 

Nel frattempo sui social è stato diffuso un appello per rintracciare lo speronatore: “Chiunque avesse la minima informazione è pregato di contattare le forze dell’ordine”. Per aiutare nelle ricerche sono stati diffusi alcuni dettagli: il furgone in questine sarebbe un Volkswagen Caddy bianco.

 

“Abbiamo raccolto lo specchietto sinistro – si legge nell’appello – riparato con lo scotch di una ditta edile altoatesina che probabilmente teneva assieme il retrovisore perché precedentemente danneggiato”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 10:04

I dati sono stati forniti dall'azienda sanitaria altoatesina che ha analizzato 1479 tamponi. Sono 26 le persone ricoverati in ospedale 

26 settembre - 11:03

Stefano Rossi, co-proprietario con il fratello Lorenzo del negozio di dolciumi Indal, è scomparso all'età di 56 anni. Il ricordo dell'Aquila Basket: "Stefano è una colonna di questa famiglia fin dai tempi lontani. Uno di quelli che ha sempre dato con generosità a favore della comunità senza chiedere nulla in cambio. Era una persona buona, leale, un imprenditore serio e capace"

26 settembre - 05:01

I deputati Sutto e Binelli alle comunali hanno raccolto rispettivamente 45 e 113 preferenze, avrebbero dovuto tirare la volata ma alla fine sono stati trascinati in Consiglio dai candidati locali. Male le candidate sindache leghiste Cattoi ad Ala, Ceccato a Lavis e Parisi a Comano: nessuna supera supera il 30%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato