Contenuto sponsorizzato

Sul Garda sbarca il gruppo (FOTO) protezione civile dell’associazione della marina militare: “L’altro giorno soccorso un surfista in difficoltà”

Giusto l'altro giorno il gruppo ha aiutato un surfista in difficoltà, il giovane è stato trovato aggrappato alla tavola affaticato e infreddolito ed è stato portato a terra dalla squadra di soccorso  

Pubblicato il - 24 maggio 2020 - 13:12

ALTO GARDA. Il gruppo è attivo già da maggio 2019 e si è occupato dell’assistenza alle regate organizzate dalla Fraglia Vela di Riva e dei circoli Vela Arco: ma da quest’estate le acque del Garda saranno più sicure visto che i volontari della protezione civile dell’associazione d’arma della marina militare saranno attivi in zona in pianta stabile.

 

“Il nostro è un gruppo di volontari formato da vari specialisti – spiega il comandante Nicolò Cristina – fra cui soccorritori acquatici, sanitari, sommozzatori e unità cinofile brevettate per soccorso in acqua”. La sede logistica del gruppo rimane alla Fraglia Vela di Riva del Garda ma le operazioni riguardano l’intero bacino.  

 

 

“Il servizio è a carattere di puro volontariato e si basa solo ed esclusivamente sull’autofinanziamento degli stessi soci – prosegue il comandante – per soccorsi e ricerche ci teniamo sempre in contatto con le autorità competenti, come la squadra nautica della polizia di Riva del Garda e la guardia costiera di Salò”.

 

 

In particolare il gruppo della protezione civile presta soccorso a velisti o surfisti: “In genere, essendo volontari e la maggior parte dei componenti il nucleo ancora in età lavorativa, siamo presenti il sabato, la domenica ed i festivi”. Il personale è formato per la maggior parte da ex ufficiali e sottufficiali della marina militare che, talvolta, per manifestazioni internazionali, sacrificano il proprio tempo per garantire il servizio. Ad esempio l’anno scorso sono stati effettuati 31 interventi, alcuni anche in codice rosso.

 

 

Mentre nella giornata di ieri, 23 maggio, quando la squadra stava rientrando in porto è arrivata una segnalazione: all’incirca alle 14e45 un surfista si trovava in difficoltà. In pochi minuti il gruppo della protezione civile è uscito in acqua raggiungendo il giovane aggrappato alla tavola, affaticato e infreddolito. Applicando tutti i protocolli anti-coronavirus l’infortunato è stato messo in sicurezza per poi essere portato a terra. Il giovane, dopo essersi ripreso, ha rifiutato il ricovero in ospedale ed è stato riaccompagnato a casa da un famigliare.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 luglio - 06:01

Dei Comuni con oltre 10mila abitanti solo Riva del Garda e Arco rientrano nella graduatoria di Failoni (ma con coefficienti molto bassi). Fra i territori “ad elevata intensità turistica” anche cinque Comuni con meno di 300 residenti. Pattini: “Tione con una manciata di camere d’albergo è diventata città turistica mentre Trento con oltre 1,2 milioni di presenze no, questi sono i miracoli di Fugatti”

03 luglio - 18:34

Nuova ordinanza del presidente del Trentino che allenta ulteriormente le restrizioni anche per lo sport e l'accesso al cibo in mense e strutture turistiche. Ecco quali sono le regole da rispettare

03 luglio - 18:51

Oltre ai 5 nuovi positivi che fanno parte degli 8 legati alla festa della comunità kosovara del 21 giugno c'è un altro positivo nell'aggiornamento quotidiano dei dati dell'Apss

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato