Contenuto sponsorizzato

Temporali e forti raffiche di vento: giornata critica sul fronte maltempo. Nella notte allagamenti a Bolzano

Su ben dieci regioni è stata diramata un’allerta maltempo. La protezione civile: "Diffuso e spiccato peggioramento delle condizioni meteorologiche". A Bolzano si registrano alcuni allagamenti disagi anche in provincia di Trento

Pubblicato il - 24 July 2020 - 09:56

TRENTO. Una vasta perturbazione di origine atlantica, caratterizzata da aria più fredda in quota, sta interessando le regioni settentrionali, portando un diffuso e spiccato peggioramento delle condizioni meteorologiche, con precipitazioni a prevalente carattere temporalesco, generalmente di forte intensità, accompagnate da colpi di vento, fulmini e locali grandinate.

 

Sulla base delle previsioni disponibili, la protezione civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche. Per tutta la giornata di oggi, venerdì 24 luglio, sono previste precipitazioni da sparse a diffuse a prevalente carattere temporalesco, su Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Provincia autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, Marche e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.

 

Proprio per questo è stata emanata un’allerta arancione su Emilia-Romagna e Lombardia per rischio temporali. Allerta gialla per rischio idraulico e idrogeologico su Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, bacini settentrionali della Toscana, Provincia autonoma di Trento, Umbria, Veneto e sul resto della Lombardia.

 

 

Dopo le forti precipitazione che si sono verificate nella notte i vigili del fuoco altoatesini sono intervenuti per risolvere alcune situazioni. A Castelrotto ad esempio, i pompieri sono stati attivati introno alle 23e30 perché buona parte nel piano interrato di un hotel si era allagato. Anche la stanza della caldaia è stata invasa dall’acqua da circa 15 centimetri d’acqua. Dopo oltre un’ora di intervento i vigili del fuoco sono riusciti a pompare fuori tutta l’acqua.

 

Disagi si sono registrati anche in Trentino, in particolare nella zona della Valsugana e Val di Fassa dove alcuni rami sono stati abbattuti dal maltempo costringendo i pompieri a rimuoverli. È andata sicuramente peggio a Milano dove il Seveso è esondato invadendo le strade cittadine (QUI il video). Nella zona di Cortina d’Ampezzo invece il Rio Gere ha interrotto la strada regionale 48 (all’altezza del chilometro 129) interrompendo la strada che collega Cortina a Dobbiaco è temporaneamente chiusa.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 17:00
 Le zone maggiormente colpite sono quelle della Val Sarentino, della Bassa Valle Isarco e dello Sciliar dove si è verificato un forte [...]
Cronaca
18 giugno - 16:16
Mentre l'Apss annuncia un'audizione di tutto il personale dell'unità operativa e l'ospedale è sempre più al centro dell'attenzione nazionale tra [...]
Cronaca
18 giugno - 15:48
Il progetto di maturazione controllata fa parte di un programma complessivo per la riqualificazione ecologica generale di Ledro iniziato già nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato