Contenuto sponsorizzato

Tragedia a Limone, Giuseppe Pace è morto dopo essere precipitato con l'auto in un burrone

L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Sul posto i vigili del fuoco di Riva del Garda e anche i permanenti di Trento 

Pubblicato il - 11 maggio 2020 - 08:32

LIMONE SUL GARDA. E' Giuseppe Pace, classe 1967, cuoco e titolare dell'agriturismo Val D'Egoi di Tremosine, l'uomo che ieri pomeriggio è morto in un drammatico incidente che ha visto impegnati nei soccorsi anche i vigili del fuoco di Riva del Garda.

 

L'allarme è stato lanciato attorno alle 17. Il mezzo sui cui stava viaggiando Giuseppe, è precipitando per circa duecento metri. Stava percorrendo la strada del Passo Nota tra Limone e il confine con il Trentino, nei pressi di Baita Segala. Ad un certo punto, non si conoscono al momento i motivi, ha perso il controllo del mezzo finendo nella scarpata.

Il corpo vigili del fuoco volontari Riva del Garda è stato immediatamente allertato per l’intervento in territorio lombardo. Dalla caserma sono partiti tre mezzi fuoristrada con sei vigili dotati di attrezzature di forza elettriche e altri strumenti di sicurezza (borse SAF e paranco tirfort).

In contemporanea da Trento si è alzato in volo l’elicottero con personale Saf del corpo permanente, oltre ad un mezzo che da Trento raggiungeva in seguito via terra il luogo dell’intervento unitamente alle squadre del corpo nazionale provenienti da Salò e Tremosine, e ai Carabinieri della stazione di Limone sul Garda.

 

 

Giunti sul posto sotto gli occhi dei soccorritori si è materializzato il terribile incidente. L’autovettura era caduta in un dirupo e purtroppo il conducente, unica persona a bordo, risultava deceduta.

 

I vigili del fuoco di Riva del Garda hanno recuperato la salma sbalzata fuori dall’abitacolo e al successivo recupero dell’autovettura.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato