Contenuto sponsorizzato

Tragedia nel bosco, è morto il ragazzo di soli 16 anni travolto da un tronco

Il giovane stava lavorando nei boschi di Campo Tures con il padre. Troppo gravi le sue ferite, è morto nel primo pomeriggio all'ospedale di Brunico 

Pubblicato il - 27 febbraio 2020 - 16:23

BOLZANO. Nulla da fare purtroppo per il ragazzo di appena 16 anni che questa mattina è rimasto vittima di un gravissimo incidente nei boschi di Campo Tures. Il ragazzo pare fosse impegnato come boscaiolo in alcuni lavori di disboscamento insieme al padre e stavano rimuovendo alcuni alberi schiantati nelle scorse nevicate.

 

Tutto ad un tratto, però, un tronco di grosse dimensioni ha travolto il ragazzo. E' successo in pochissimi secondi e immediatamente è stato dato l'allarme. 

 

Le sue condizioni fin da subito si sono rivelate molto gravi e sul posto si erano portati gli uomini del soccorso alpino che hanno liberato il 16enne da sotto la pianta e i soccorsi della Croce Rossa.

 

Successivamente era stato portato all'ospedale di Brunico.  Qui, purtroppo, nel pomeriggio è spirato per i gravi traumi riportati.

 

In mattinata, sempre in Alto Adige, è morto anche un altro boscaiolo. Si tratta di un 87enne, Alois Knapp che ieri a Mantana nei pressi di San Lorenzo di Sebato era stato travolto dal tronco di un albero abbattuto dai fratelli. 

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 aprile - 20:45

A Bolzano i laboratori nelle ultime 24 ore hanno esaminato 941 tamponi e 59 sono risultati positivi, mentre in Trentino 125 contagi su 800 tamponi. Ruscitti: "Scontiamo anche che l'incidenza della popolazione anziana è maggiore rispetto a altre zone"

07 aprile - 21:24

E' grande il cordoglio per la scomparsa di un punto di riferimento per il settore, in particolare per i minori e le persone più fragili. E' stata primario, quando le donne al vertice erano ancora poche. Roberta Bommassar: "Ha messo una parola autorevole alla nascita dell’Unità operativa di psicologia, ha investito idee e energia in importanti progetti per i minori e per le persone fragili"

07 aprile - 19:45

Le vittime sono 9 donne e 5 uomini. Un numero ancora molto alto di contagi con altre 14 vittime sul territorio provinciale per un totale di 244 decessi con Covid-19. Sono 342 i pazienti guariti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato