Contenuto sponsorizzato

Tragedia sulla SS239, 24enne si schianta con l'auto contro un'Ape. Morto l'anziano di 86 anni

L'incidente è avvenuto ieri e l'anziano, che era alla guida dell'Ape, è morto ieri sera al Santa Chiara. Luigi Viviani stava rientrando a Casa a Villa Rendena

Pubblicato il - 09 January 2020 - 08:29

TIONE. Non ce l'ha fatta Luigi Viviani, l'86enne che ieri sulla statale 239 verso Rendena stava viaggiando con la sua Ape quando, ad un certo punto, è stato centrato in pieno da una Cinquecento guidata da un 24enne.

 

Secondo una prima ricostruzione, sembra che il giovane stesse rientrando da un sorpasso ed occupasse una parte della corsia opposta.

 

Lo scontro è stato estremamente violento, l’ape ne è uscita completamente distrutta, infatti è stato lo stesso conducente del mezzo ad avere la peggio: trovandosi sbalzato fuori dall’abitacolo ee finendo violentemente a sbattere sull'asfalto.

 

Immediatamente le condizioni dell'anziano si sono rivelate molto gravi e da Trento è stato fatto alzare l'elicottero con l'equipe medica ed infermieristica. L'anziano è stato elitrasportato al Santa Chiara. Le ferite sono state troppo gravi, Luigi Viviani è morto in serata al Santa Chiara. In lutto la comunità di Villa Rendena.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 January - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato