Contenuto sponsorizzato

Ubriaca a una festa, 18enne minaccia il fidanzato con un coltello da cucina. Denunciata. Oltre 50 le persone sanzionate per violazione delle norme anti-Covid

Sono oltre 50 le persone sanzionate nell'ultimo fine settimana per violazione delle norme anti-Covid. Una 18enne è stata denunciata per aver minacciato il fidanzato a Predoi, in Valle Aurina. Stavano facendo una festicciola in casa, quando l'alcool ha fatto degenerare tutto

Pubblicato il - 14 December 2020 - 16:08

BOLZANO. Fine settimana decisamente movimentato per i carabinieri altoatesini, intervenuti in svariate occasioni per sanzionare dei trasgressori delle norme anticontagio. Tante, oltre 50, le sanzioni sollevate ai danni di persone colte in svariate situazioni a non rispettare le regole del distanziamento o dell'utilizzo dei dispositivi di protezione.

 

Nella prima mattinata di venerdì 11 dicembre sono dovuti intervenire in 6 militari per sedare una lite che avrebbe potuto concludersi ben peggio. Nell'abitazione di un 19enne, a Predoi, in Valle Aurina, una giovane di 18 anni stava minacciando il proprio fidanzato con un grosso coltello da cucina dotato di una lama da oltre 20 centimetri. È servito un massiccio intervento dei carabinieri per calmare gli animi.

 

La ragazza è stata a quel punto denunciata per il reato di minaccia grave. Nell'abitazione, oltre alla coppia, c'erano altre 2 persone, non conviventi e in stato di alterazione alcolica. Tutti e 4 sono stati pertanto sanzionati sia per ubriachezza molesta che per violazione delle norme anti-Covid.

 

All'ora di pranzo, invece, è toccato a un pizzaiolo di Bolzano di essere multato per mancanza di sistemi per la disinfezione delle mani e per svolgimento dell'attività di somministrazione di alimenti privo completamente di ogni dispositivo idoneo di protezione. Il 52enne titolare dell'attività, visitato dai carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Trento, non veniva però raggiunto dalla disposizione di chiusura cautelare poiché immediatamente dopo la visita poneva rimedio alle carenze.

 

Nella notte fra venerdì e sabato, sempre nel capoluogo altoatesino, i militari, supportati dall'unità cinofila di Laives, denunciavano a piede libero un 25enne di Nova Levante, fermato durante un controllo stradale e trovato in palese stato d'ebbrezza. Denunciato, si è visto sequestrare il mezzo. Nei controlli, poi, incappavano anche un 33enne di cittadinanza marocchina, identificato e denunciato per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato, nonché sanzionato per la violazione delle norme anti-Covid, essendo sprovvisto di dimora. Un sarentinese veniva invece multato dopo esser stato trovato in piazza Stazione senza alcuna protezione delle vie respiratorie.

 

Ancora nella notte fra venerdì e sabato, in Val Pusteria, venivano deferiti a piede libero 4 automobilisti trovati alla guida in stato d'ebbrezza. Si tratta di un 51enne di Sesto Pusteria, un 37enne rumeno residente a Brunico, un 72enne di Corvara e un brunicense di 57 anni. Due persone sono state invece segnalate al prefetto per assunzione di droga. In questo caso si tratta di un 20enne bosniaco residente a Falzes, trovato in possesso di una dose di marijuana, e di un 39enne trevigiano trovato in possesso di 21 pasticche di benzodiazepine senza alcuna prescrizione medica. Undici persone sono state infine sanzionate per violazioni delle norme per la prevenzione della circolazione del virus.

 

Nella notte fra sabato e domenica, 2 amici appianesi di 20 anni e non conviventi sono stati protagonisti di un abbandono di mezzo incidentato. Usciti di strada in curva, sono scappati dal luogo del sinistro. È bastata la targa, ai carabinieri, per risalire velocemente al proprietario dell'auto, in ospedale a causa di ferite procurate appunto con l'incidente. Per il momento, entrambi sono stati sanzionati amministrativamente per la violazione delle norme anti-Covid. Al vaglio degli inquirenti c'è anche la posizione del conducente.

 

Sempre sabato sera, a Renon i carabinieri della stazione locale hanno sanzionato 10 persone per violazione delle norme anti-Covid. Tra questi, in 7 hanno partecipato a una festa privata nell'abitazione di un 29enne del luogo, senza alcuna protezione delle vie aeree. Gli altri 3, invece, sono stati trovati in una pizzeria che stava somministrando alimenti da consumarsi in loco ben dopo le 18, termine nazionale entro cui i ristoratori hanno l'obbligo di chiudere.

 

Altri 2, poi, sono stati sanzionati perché trovati assieme in centro a Bolzano in piena notte, senza alcun motivo giustificato. Analoga sorte, quella della multa per violazione delle norme anti-Covid, è toccata a 24 avventori, di 12 minori, di un bar di Moso in Passiria. Poco prima delle 19, assieme al titolare, si trovavano nel locale a consumare alimenti e bevande.

 

Altre 2 persone venivano sanzionate invece a Salorno. Si tratta di 2 cittadini marocchini residenti in paese. Un 31enne di San Candido, infine, si presentava in stato di ubriachezza nella caserma del paese, urlando minacce e frasi sconnesse e esigendo di entrare. Rifiutatosi di fornire un documento di identità, dava definitivamente in escandescenza tentando di malmenare un militari. Bloccato, veniva portato a smaltire la sbornia all'ospedale di Brunico. Su di lui pesa una denuncia a piede libero per minaccia e violenza a pubblico ufficiale, oltre a una sanzione per ubriachezza in pubblico

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 August - 13:10
La piena dell'Adige delle ultime ore e la violenza dell'acqua ha restituito moltissimi rifiuti che ora si trovano sugli argini del fiume assieme al [...]
Cronaca
05 August - 12:34
Le precipitazioni delle ultime ore hanno innalzato notevolmente la portata dell'Adige, la cui piena è stata prevista dai vigili del fuoco tra [...]
Cronaca
05 August - 11:54
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Telve, le forze dell'ordine e gli ispettori dell'Oupsal. Il giovane è stato trasferito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato