Contenuto sponsorizzato

''Ucciderò tua moglie se non mi paghi'', Gianni Mura per anni vittima di stalking ed estorsione. Arrestato un uomo di Cles

Dalla banca del paese trentino sono transitate diverse migliaia di euro e i carabinieri oggi hanno eseguito l'ordinanza di arresto a Verona dell'uomo. Ecco alcune delle mail scritte allo storico giornalista di Repubblica morto il 21 marzo

Pubblicato il - 09 July 2020 - 15:58

TRENTO. Da amico si sarebbe trasformato in stalker arrivando ad estorcere al grande giornalista italiano fino a 61.500 euro. A poche settimane dalla morte dell'indimenticato Gianni Mura emerge in questi giorni una vicenda scabrosa, di ricatti e minacce. A far scattare le indagini la denuncia della moglie della storica firma di Repubblica dopo aver appreso da un collaboratore del marito l'esistenza del presunto estorsore, Francesco Gaspari, residente a Cles ma domiciliato a Verona. Un uomo di 47 anni che è stato, così, arrestato per estorsione.

 

A ricostruire l'accaduto sono stati i carabinieri del nucleo investigativo di Milano che sono risaliti alla banca di Cles da dove risultano i prelievi dell'uomo a seguito di versamenti eseguiti da Mura. Il rapporto tra i due sarebbe nato come un amicizia (il giornalista avrebbe anche cercato di aiutarlo a trovare un lavoro come bibliotecario a Pordenone) ma sarebbe ben presto virato in minacce e stalking. In una mail l'uomo avrebbe minacciato Mura in questi termini: "Niente e nessuno mi fermerà. Tua moglie e te morirete. Non ho più nulla da perdere. Nulla. Verrò a Milano. A casa o al giornale. Farò una strage. Dammi i soldi e sparirò. Scegli tu perché vivere non potrai".

 

I due mantenevano un rapporto epistolare con scambi di mail come dimostrato da quest'altro testo sempre firmato da Gaspari: "M'accompagna in queste lunghe ore, una feroce fissità nello sguardo. Ti scrivo perché, nel replicare punto su punto alla tua scarsa lettera (voto 5 - - ), ho tralasciato di ribattere laddove dici 'Io non ho paura di te'. Ecco. Lasciami dire che qui sbagli e di grosso. Non mi conosci a sufficienza. Non sai fin dove può spingersi una persona come il sottoscritto - nato e cresciuto tra le botte e il sangue - che cova un cotale risentimento (tenue eufemismo) verso le ingiustizie sociali". 

 

E poi le minacce di morte alla moglie e le richieste di soldi. Nell'ordinanza di arresto, che è stata eseguita stamattina dai carabinieri a Verona sono riportate decine di scambi di mail con frasi minatorie e richieste di soldi rivolte al giornalista, tra queste anche la richiesta di comprargli una casa da 40.000 euro e di pagargli un mensile da 700 euro in cambio della promessa di non fare del male a sua moglie, che risulta l'obiettivo principale delle minacce.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 June - 16:53
La Pat oggi ha promosso un incontro con i sindaci per fare il punto sulla campagna e per condividere le strategie per aumentare la copertura troppo [...]
Ambiente
16 June - 18:06
Legambiente e Touring Club Italiano hanno pubblicato una guida sui mari e i laghi più belli e sostenibili d’Italia: il Trentino-Alto Adige la [...]
Cronaca
16 June - 16:21
Queste immagini di vita quotidiana sono rarissime in Europa perché le coppie di sciacallo dorato per la nascita dei cuccioli sfruttano tane [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato