Contenuto sponsorizzato

Un intero hotel sotto sfratto, i clienti costretti a fare i bagagli e andarsene

E' successo nel fine settimana a Cortina. Sul posto si è portato l'ufficiale giudiziario con i carabinieri. Lo sfratto per i mancati pagamenti 

Pubblicato il - 13 January 2020 - 15:46

CORTINA. Mancati pagamenti” sarebbe questa la motivazione dello sfratto di un intero hotel. E' successo nel fine settimana alla struttura a 3 stelle “Sport hotel Pocol”, a Cortina d'Ampezzo, e la vicenda sta avendo molto risalto.

 

Da quanto si apprende, l'ufficiale giudiziario si è presentato in hotel venerdì, accompagnato dai carabinieri, ed ha dato esecuzione allo sfratto per i mancati pagamenti.

 

Vittime della disavventura, però, sono stati anche alcuni clienti che stavano pernottando in questa struttura che in poco tempo sono stati invitati a fare i bagagli e andarsene in altri alberghi vicini. Altri, invece, arrivati in questo fine settimana, hanno trovato la brutta sorpresa delle porte chiuse e sigillate.

 



Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 January - 11:58

Nel bollettino sulla situazione Coronavirus in Alto Adige si registrano 552 nuovi positivi e 3 decessi. Rispetto alla giornata di venerdì cala lievemente l'indice contagi/tamponi così come il numero di ricoveri nei normali reparti. Si attende la decisione di Bolzano sulla conferma della classificazione "rossa" decisa da Roma

23 January - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato