Contenuto sponsorizzato

Una bambina in bici investita da un bus, viene sbalzata sull'asfalto. Gravissimo incidente a Trento

L'allerta è scattata intorno alle 16 di oggi all'altezza del semaforo che regola l'incrocio tra via Venezia e via Cave. In azione la macchina dei soccorsi tra ambulanza, vigili del fuoco permanenti e polizia locale

Pubblicato il - 18 novembre 2020 - 17:03

TRENTO. Gravissimo incidente a Trento, una bambina di 9 anni in bici è stata investita da un autobus e quindi è stata sbalzata per qualche metro sull'asfalto.

 

L'allerta è scattata intorno alle 16 di oggi, mercoledì 18 novembre, all'altezza del semaforo che regola l'incrocio tra via Venezia e via Cave.

Secondo le prime ricostruzioni, la bambina in bici stava attraversando la strada all'altezza delle strisce pedonali quando è stata colpita dal mezzo pubblico.

 

Un impatto molto violento e la bambina è stata sbalzata per qualche metro sull'asfalto.

 

Immediato l'allarme, lanciato anche dall'autista del bus, e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, i vigili del fuoco permanenti di Trento e la polizia locale per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

Le forze dell'ordine e i pompieri hanno isolato e messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario si è preso carico della ferita.

Immobilizzata e stabilizzata, la bambina è stata trasferita all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

La strada è stata chiusa il tempo necessario per permettere l'intervento in piena sicurezza della macchina dei soccorsi e il traffico è stato deviato sulle altre direttrici.

 

Attualmente la viabilità è gestita con un senso unico alternato, mentre la ricostruzione dell'esatta dinamica e la raccolta delle testimonianze è affidata agli agenti della polizia. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 gennaio - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 gennaio - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato