Contenuto sponsorizzato

Vandalismi a Tenno, in tre weekend danni per oltre 5000 euro. Il sindaco: “Del turismo dei balordi facciamo a meno”

Dopo gli ultimi spiacevoli episodi di vandalismo avvenuti negli scorsi fine settimana al lago di Tenno, il sindaco del Comune dell'Alto Garda ha chiesto e ottenuto un'azione di monitoraggio, controllo e sanzionamento tra il tardo pomeriggio di sabato e la mattinata di domenica 2 agosto. Il primo cittadino Marocchi: "Del turismo dei balordi facciamo a meno"

Pubblicato il - 03 August 2020 - 09:36

TENNO. Si è conclusa nella mattinata di domenica 2 agosto l'azione di controllo e monitoraggio da parte delle forze di polizia locale e della stazione forestale di Riva al lago di Tenno, dopo che per tre fine settimana consecutivi si erano succeduti una serie di atti vandalici ai danni di strutture private e pubbliche. Oltre 5000 gli euro di danni stimati, tra i circa 2000 euro trafugati da un parcometro al parcheggio che sovrasta il lago e i vandalismi operati contro i bagni pubblici e una casa privata.

 

A chiedere con vigore l'intervento delle forze dell'ordine era stato il sindaco del Comune dell'Alto Garda Giuliano Marocchi, che attraverso i social si è sfogato contro gli ignoti devastatori. “Noi del turismo 'dei balordi del sabato notte' facciamo a meno volentieri – ha scritto in un post su facebook – scelgano pure altre mete turistiche...non ci disperiamo! Garantire rispetto per l'ambiente, per il territorio, per il patrimonio pubblico e per chi lo abita è doveroso, abbiamo scelto questa data e questo luogo...per ora...ma certo non sarà un'azione isolata”.

 

Coordinata dai comandanti della polizia locale dell'Alto Garda e Ledro Marco d'Arcangelo e della stazione forestale di Riva del Garda Ezio Berteotti, l'azione di controllo e monitoraggio del territorio è cominciata nella giornata di sabato, concludendosi all'alba di domenica. Tra le altre cose, l'operazione era indirizzata al sanzionamento di soggetti trovati lungo la sponda del lago a dormire con il sacco a pelo e con le tende, responsabili dell'abbandono di rifiuti o dell'accensione di fuochi e barbecue.

 

Come detto, negli scorsi fine settimana, ad essere oggetto degli atti di vandalismo erano stati una casa sulle sponde del lago, con le porte dell'edificio sfondate, i bagni pubblici ed il parcometro, da cui è stata sottratta una rilevante somma di denaro.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 aprile - 15:55
La Giunta provinciale ha dato il via per il percorso organizzativo, amministrativo e di comunicazione necessario per l'apertura delle scuole [...]
Cronaca
23 aprile - 15:08
Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Levico Termine e di Pergine che grazie all'intervento immediato sono riusciti a contenere le fiamme [...]
Cronaca
23 aprile - 13:30
Da lunedì praticamente tutta Italia tornerà gialla e il Governo ha dato un via libera a moltissime riaperture ma per le regioni non è [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato