Contenuto sponsorizzato

Violento scontro fra un giovane in moto e una corriera: elitrasportato in codice rosso all’ospedale. Sul posto, oltre ai sanitari, anche vigili del fuoco e carabinieri

L’incidente è avvenuto alle 8e30, quando un giovane a bordo di una moto si è scontrato con un mezzo di Trentino trasporti. L’impatto è stato molto violento e il ragazzo è stato sbalzato sull’asfalto. Elitrasportato in codice rosso si trova ricoverato all’ospedale Santa Chiara di Trento

Pubblicato il - 20 ottobre 2020 - 10:31

CLES. L’allarme è scattato intorno alle 8e30 di questa mattina, 20 ottobre, quando per cause ancora da accertare un giovane che si trovava a bordo di una moto si è scontrato con un mezzo di Trentino trasporti.

 

Il ragazzo a bordo della moto ha urtato la parte interiore della corriera. L’incidente è avvenuto a Cles in via Campo sportivo più o meno all’altezza della fabbrica Dalmec. L’impatto è stato molto violento e il ragazzo è stato sbalzato sull’asfalto. Sul posto sono immediatamente intervenuti i sanitari che hanno richiesto l’intervento dell’elicottero.

 

Nel frattempo tre squadre dei vigili del fuoco di Cles sono usciti dalla caserma per supportare l’intervento dell’elisoccorso e mettere in sicurezza la strada. Il giovane è stato imbarellato e stabilizzato, dopodiché l’elicottero lo ha trasferito in codice rosso all’ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Da quanto si apprende il giovane è rimasto ferito al braccio. I carabinieri si stanno occupando dei rilievi per ricostruire l’esatta dinamica, in particolare si sta cercando di capire se si sia trattato di un frontale, oppure, se il giovane a bordo della moto stesse uscendo da una via laterale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato