Contenuto sponsorizzato

Addio a Gianni Convertino, anima della Scaletta e tra i fondatori del Palio di Trento. Grassi: ''Forte e appassionato, era il capitano della Contrada Santa Maria Maddalena''

E' stato titolare per anni dell’osteria di vicolo Santa Maria Maddalena ed è anche stato tra i promotori del Palio delle Contrade di Trento

Foto D. Panato
Foto D. Panato
Pubblicato il - 17 January 2021 - 09:21

TRENTO. “Era una persona che 'faceva il locale'. Un carattere particolare, appassionato, amante delle tradizioni”. Con queste parole Stefano Grassi, fondatore e Priore del Palio delle contrade di Trento, ricorda l'amico Gianni Convertino morto ieri dopo essere stato colpito diversi anni fa da una malattia.

 

Gianni era conosciuto da tutti. Per circa 20 anni è stato il titolare della Scaletta. All’osteria di vicolo Santa Maria Maddalena, vicino al Conservatorio, sono passate intere generazioni e lui le ha accolte sempre tutte.

 

Cuoco di professione era partito da Brindisi ed aveva lavorato in diverse zone d'Italia. Arrivato a Trento aveva deciso di fare il barista, prima al Piazzetta di piazza Pasi e poi prendendo la Scaletta facendola diventare il punto di ritrovo per eccellenza.

 

Ma non solo, perché Gianni Convertino è stato, assieme a Stefano Grassi, tra i promotori del Palio delle Contrade della città di Trento alla fine degli anni Novanta. “Lui era il capitano della Contrada Santa Maria Maddalena – ricorda Grassi – e anche quando ha iniziato a stare poco bene ci teneva sempre tantissimo ad essere presente al Palio e partecipare attivamente alla vita comunitaria della città”.

 

Fino a martedì 19 gennaio al camposanto di Pergine si potrà salutare Gianni. Nessun atto funerario, poi seguirà la cremazione per sua espressa volontà.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 20:24

Sono 227 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

05 March - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

05 March - 18:56

Ha frequentato una scuola di moda e dopo un periodo di gavetta, la 25enne è rimasta senza occupazione a causa della crisi innescata dall'emergenza Covid-19 ma non si è persa d'animo. Cecilia Bianchi: "Lavoravo in un negozio di tendaggi ma vista la situazione difficile mi sono ritrovata a casa. A quel punto ho iniziato a riflettere sul mio futuro con maggiore forza e ho deciso di rimettermi in gioco con energia con una mia attività"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato