Contenuto sponsorizzato

Arrestato “lo zio”, spacciava cocaina in sella alla bicicletta: sequestrati droga e contanti

L’uomo accusato di spaccio era soprannominato “lo zio” e come se fosse un rider effettuava le consegne di droga in sella alla sua bicicletta. Grazie alle unità cinofile, oltre alla cocaina, sequestrati anche contanti e il materiale per il confezionamento

Di T.G. - 19 January 2021 - 15:12

VERONA. Nella zona che bazzicava era conosciuto come “lo zio” ma secondo i carabinieri dietro il nomignolo bonario si nasconderebbe uno spacciatore di droga. Nel pomeriggio di ieri, 18 gennaio, i militari hanno intercettato “lo zio”, in realtà un 42enne di origine marocchina residente a Verona, mentre si trovava in sella alla sua bicicletta in via Prina.

 

Come ricostruito dai carabinieri, quasi fosse un normale rider, il 42enne usava la bicicletta come mezzo di trasporto per effettuare le consegne di cocaina. L’uomo era pedinato da giorni e dopo aver raccolto le prove necessarie i militari sono entrati in azione nel quartiere di “Golosine”.

 

Il 42enne appena ha notato la pattuglia si è dato alla fuga, cercando al contempo di disfarsi della droga, la pronta reazione dei militari ha comunque permesso di concludere l’arresto. Nel frattempo sono state recuperate anche le 5 dosi di cocaina che l’uomo aveva gettato nella fuga.

 

Dopo la perquisizione sono stati sequestrati anche 110 euro in contanti, ritenuti proventi dello spaccio. La successiva perquisizione domiciliare, eseguita con l’ausilio di una unità cinofila della polizia locale, ha permesso di recuperare materiale per il confezionamento e 3 grammi di hashish.

 

Il 42enne è stato giudicato per direttissima con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio Dopo la convalida nei suoi confronti è stato disposto l’obbligo di rimanere a casa tra le 19 e le 7 e quello di firma, in aggiunta al divieto di non uscire da Verona.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 February - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 February - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
24 February - 20:01

E' situata all’ospedale riabilitativo “Villa Rosa” di Pergine Valsugana e dispone di 14 posti letto, 1 palestra, 2 piscine, 1 laboratorio di analisi del movimento, 1 centro di valutazione domotica e addestramento ausili e 1 sezione dedicata alla riabilitazione robotica. Ecco in cosa consiste il centro e di cosa si occuperà

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato