Contenuto sponsorizzato

Botti di Capodanno, sequestrati una ventina di esplosivi artigianali, fra petardi, bengala e "bombe carta"

Gli uomini della questura di Trento hanno sequestrato diversi artefatti artigianali nell'ambito dell'attività di contrasto al commercio illegale di botti. Oltre una ventina i prodotti ritirati, fra petardi, razzi, bengala e così via

Pubblicato il - 02 January 2021 - 12:03

TRENTO. Dopo un Capodanno passato sostanzialmente in tranquillità, senza particolari interventi da parte delle forze dell'ordine e con la popolazione rispettosa delle regole anti-Covid, il personale della questura di Trento ha sequestrato del materiale nell'ambito dell'attività di contrasto del commercio illegale di botti e al loro utilizzo.

 

In particolare, gli uomini della polizia di Stato hanno proceduto a ritirare due manufatti artigianali noti ai più come “bombe carta”, privi di qualsiasi marcatura o contrassegno di classificazione, e 19 prodotti tra petardi, razzi, bengala, “fontane” e “candele romane”. Tutti questi dispositivi, prodotti artigianalmente, hanno un'evidente potenzialità dannosa.

 

Per questo le forze dell'ordine hanno sequestrato tale materiale, togliendolo potenzialmente dalle strade.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 agosto - 12:34
Le precipitazioni delle ultime ore hanno innalzato notevolmente la portata dell'Adige, la cui piena è stata prevista dai vigili del fuoco tra [...]
Cronaca
05 agosto - 11:54
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Telve, le forze dell'ordine e gli ispettori dell'Oupsal. Il giovane è stato trasferito [...]
Cronaca
05 agosto - 09:00
La forte pioggia delle ultime ore sta creando molti problemi. La strada del Brennero è stata bloccata a causa di una frana e i vigili del fuoco [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato