Contenuto sponsorizzato

Collaboratore scolastico sorpreso dai cani antidroga: in casa Mdma e cocaina per un valore di oltre 400mila euro

L’uomo lavorava come collaboratore scolastico in un istituto trentino, all’uscita dal lavoro è stato scoperto dai cani antidroga della guardia di finanza con addosso della droga. Dopo la perquisizione sequestrata anche Mdma e cocaina per un valore di mercato di oltre 400mila euro

Di T.G. - 23 marzo 2021 - 08:51

TRENTO. Il repentino cambio di stile di vita non era passato inosservato all’occhio attento della guardia di finanza di Trento, così le Fiamme gialle hanno avviato gli accertamenti per verificare la correttezza dei dati inseriti per la richiesta del Reddito di cittadinanza compilata da un insospettabile cittadino. In particolare i finanzieri avevano rilevato una capacità di spesa non propriamente compatibile con lo stipendio percepito da un collaboratore scolastico. Pertanto il sospetto è che stesse “arrotondando” lo stipendio con qualche attività illecita.

 

Nella mattina di venerdì, 19 marzo, dopo un pedinamento iniziato nelle prime ore ed un prolungato appostamento nei pressi del complesso scolastico dove il 57enne italiano prestava assistenza ad insegnanti ed alunni come collaboratore scolastico, i finanzieri, dopo aver atteso che terminasse il turno di servizio, hanno proceduto ad un controllo.

 

Quando i militari si sono manifestati per l’identificazione, il soggetto ha mostrato sicurezza e fastidio per ciò che stava accadendo, ma è bastato davvero poco perché Apiol e Gabriel, cani antidroga delle Fiamme gialle, iniziassero a mostrare attenzione alla tasca dei pantaloni del sospettato che, sentendosi oramai incalzato, ha cercato di disfarsi di 5 involucri di cellophane contenenti complessivamente 60 grammi di cocaina purissima.

La sorpresa maggiore si è avuta dopo la perquisizione dell’abitazione dove è stato individuato un panetto di circa 1 chilogrammo di cocaina purissima, circa 100 grammi. di sostanza da taglio, qualche grammo della droga sintetica Mdma e ben nascosti circa 3.000 euro in contanti. Tra l’altro la moglie del 57enne ha provato, nel corso delle operazioni, a lanciare dal balcone una scatola in latta contenente ulteriori 3 dosi di cocaina.

 

La droga intercettata, che avrebbe consentito di preparare oltre mille dosi e avrebbe potuto fruttare sul mercato illecito oltre 400.000 euro, è stata sequestrata, mentre i soggetti coinvolti sono stati denunciati: l’uomo è stato immediatamente arrestato e trasferito in carcere a di Spini di Gardolo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
30 giugno - 18:52
A partire dal 2023 sindaci, vicesindaci e assessori si vedranno aumentare le indennità per una cifra che va dal 18% al 46%. Ossanna: “Riteniamo [...]
Politica
30 giugno - 19:49
Futura e Sinistra Italiana chiedono le dimissioni del consigliere Lorenzo Prati che in aula aveva detto: “È facile fare il finocchio con il coso [...]
Cronaca
30 giugno - 19:25
L'incidente è avvenuto nella zona di Vermiglio lungo una strada forestale. Il mezzo è precipitato per svariati metri finendo contro un albero: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato