Contenuto sponsorizzato

FOTO. All'arrivo dei pompieri era già morto da ore, asfissiato dal monossido di carbonio. A uccidere il 60enne un braciere di fortuna

Un 60enne è stato trovato morto in uno scantinato di Montorso Vicentino. A ucciderlo il monossido di carbonio prodotto da un braciere di fortuna utilizzato per scaldarsi

Pubblicato il - 29 March 2021 - 10:01

MONTORSO VICENTINO. Tragico ritrovamento in uno scantinato di Montorso Vicentino, dove nel pomeriggio di domenica 28 marzo i vigili del fuoco hanno forzato una porta trovandosi di fronte ad un uomo riverso al suolo. Dalle successive ricostruzioni è emerso essere un 60enne indiano. L'uomo è morto a causa delle esalazioni da monossido di carbonio causate da un braciere di fortuna utilizzato per riscaldarsi.

 

A dare l'allarme è stata la moglie, preoccupata dal mancato arrivo a casa dell'uomo la sera prima. Non a caso i medici giunti sul luogo hanno potuto constatare come la morte fosse sopraggiunta da tempo. Il 60enne, operaio, era solito recarsi in quello scantinato, posto sotto un edificio di via Roma.

 


 

Fatale, però, è stato il braciere di fortuna utilizzato per riscaldarsi. Il personale del soccorso non ha potuto che certificare il decesso avvenuto per asfissia. La Procura di Vicenza ha avviato un'indagine per ricostruire con esattezza le dinamiche del fatto.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 dicembre - 20:02
L'invito alla vaccinazione arriva dall'azienda sanitaria di Belluno. Al momento l'incidenza, per quanto riguarda l'influenza, è la più alta dal [...]
Cronaca
07 dicembre - 19:33
Don Dante Clauser era nato il 7 dicembre del 1923 e nel giorno in cui il 'prete degli ultimi' avrebbe compiuto 99 anni il Punto d'Incontro di [...]
Cronaca
07 dicembre - 19:37
A partire da giovedì sono attese nevicate anche sopra i 500 metri e a quote più basse nelle valli più strette e meno ventilate. Venerdì la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato