Contenuto sponsorizzato

Gestione orsi e lupi, un Dl per assegnarla allo Stato firmato anche da Lega e Fi con Pd e Leu. Lav: ''Mettiamo fine all'assurda gestione della Provincia di Trento''

Per la Lav con il Dl presentato in Senato: "Si vuole finalmente mettere fine a una situazione assurda nella quale i soggetti che devono decidere se esistono o meno soluzioni non cruente per gestire la convivenza con orsi e lupi, sono gli stessi che li vogliono imprigionare e uccidere, come la Provincia di Trento”

Di Giuseppe Fin - 19 marzo 2021 - 18:05

TRENTO. Un disegno di legge che punta a far in modo che la competenza sui grandi carnivori ricada esclusivamente sul Ministero della Transizione Ecologica che, in collaborazione con le Regioni e le Province Autonome, la eserciti in via privilegiata “attraverso l’adozione dei metodi preventivi che agiscono sulla formazione e sulla promozione alla convivenza e attraverso interventi non cruenti”.

 

E' questo, in poche parole, il contenuto previsto dal Dl che è stato depositato nei giorni scorsi in Senato per la "Promozione della convivenza con i grandi carnivori in Italia e sulla loro tutela", che vuole assegnare allo Stato la piena titolarità della gestione di orsi e lupi.

 

Il Disegno di legge, è stato sottoscritto trasversalmente da rappresentanti di tutti gli schieramenti – Loredana De Petris (LeU), Sandro Ruotolo (Gruppo Misto), Monica Cirinnà (Pd), Loredan Russo (M5S), Gabriella Giammanco (Forza italia), Carlo Martelli (Misto), Luisa Angrisani (Misto), Paola Nugnes (LeU), Rosellina Sbrana (Lega), Matteo Mantero (Misto), Elio Lannutti (Misto). Tra loro, quindi, anche quella Lega che in Trentino governa e che vorrebbe avere più autonomia di gestione dei grandi carnivori dopo aver dimostrato però di avere poche idee e ben confuse sull'argomento. E dopo aver fatto, soprattutto, quelle pessime figure internazionali facendosi scappare per due volte M49 e non sapendo far altro che procedere con delle catture quando si è presentata l'occasione.

 

“Con questo Disegno di Legge che chiediamo sia presto approvato – viene spiegato in una nota dalla Lav - si vuole finalmente mettere fine a una situazione assurda nella quale i soggetti che devono decidere se esistono o meno soluzioni non cruente per gestire la convivenza con orsi e lupi, sono gli stessi che li vogliono imprigionare e uccidere, come la Provincia di Trento”.

 

Il testo annunciato al Senato, uno analogo sarebbe già pronto per essere depositato alla Camera dei Deputati con capofila Doriana Sarli del Gruppo Misto, mira a ricondurre la tutela di orsi e lupi nell’ambito delle disposizioni impartite dalla Direttiva europea “Habitat”. “In questo modo si andrebbe a sanare – spiegano dalla Lav - l’anomalia per la quale, dal 2018, le Province Autonome di Trento e Bolzano hanno stabilito che la gestione di orsi e lupi è di loro competenza, grazie all’approvazione di due leggi locali identiche con le quali hanno avocato a loro la gestione di orsi e lupi, prevedendo catture e uccisioni, ritenute, purtroppo, pienamente legittime dalla Corte Costituzionale”.

 

La convivenza pacifica con gli orsi è possibile, spiega l'associazione, “l’approvazione di questo Disegno di Legge è fondamentale, perché la Provincia di Trento ha oramai dimostrato la sua inefficienza nel gestire la presenza sul territorio di questi animali”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
07 dicembre - 21:01
L’assessora Stefania Segnana invia una lettera alle sindache per promuovere una maggiore adesione alla maratona vaccinale, appellandosi al loro [...]
Cronaca
07 dicembre - 20:34
A lanciare l'allarme i familiari che non hanno visto l'escursionista rientrare a casa. Attivi gli operatori del soccorso alpino delle stazioni [...]
Cronaca
07 dicembre - 20:04
Trovati 249 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 180 guarigioni. Sono 75 i pazienti in ospedale. Sono 906.454 le dosi di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato