Contenuto sponsorizzato

Il Prof di musica scompare a soli 66 anni e i suoi ex studenti lo ricordano lanciando una raccolta fondi per nuovi strumenti da consegnare alle scuole

Adolfo Pernecher è venuto a mancare il 23 settembre e da quel momento i suoi ex studenti, generazioni che vanno dagli attuali 16enni ai 30enni di Folgaria, Luserna e Lavarone hanno deciso di onorarlo e ricordarlo con un bellissimo progetto, comprare quegli strumenti che lui avrebbe voluto avere quando insegnava alle medie e che servirebbero tanto alle nuove generazioni: ''È stato e sempre sarà un Professore con la P maiuscola con una passione enorme, che solo guardandolo si intuiva, e che con tanto amore ci ha saputo trasmettere''

Di Luca Pianesi - 02 dicembre 2021 - 17:29

LAVARONE. Una raccolta fondi per onorare la memoria del loro professore delle medie venuto a mancare recentemente e per dotare quella stessa scuola di nuovi strumenti musicali. La bellissima iniziativa è partita da un gruppo di giovani dell'Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna di età compresa tra i 16 e i 30 anni che spontaneamente si è riunito in seguito alla triste scomparsa, avvenuta il 23 settembre a soli 66 anni, del loro insegnante delle medie, il Professor Adolfo Pernecher. E così su gofundme.com hanno lanciato la raccolta fondi per poter arrivare a comprare per i giovani delle scuole medie Pia Rella di Folgaria e Giovanni Prati di Lavarone chitarre, batteria, amplificatori, flauti, piccoli strumenti per le percussioni.   

 

''Quanti bei ricordi ci tornano alla mente quando lo ricordiamo - scrivono sulla piattaforma di raccolta fondi i promotori dell'iniziativa riferendosi a Pernecher -. Che divertimento le ore di musica insieme a lui, ad imparare come suonare il flauto e la pianola e a cantare a squarciagola "scivolando sugli sci". Anche anni dopo la fine della scuola media ci ritroviamo spesso a canticchiare queste canzoni ricordandole con un sorriso. Ricorderemo sempre il suo sorriso ogni volta che lo rendevamo fiero, ricorderemo la sua camminata pimpante mentre entrava in classe, ricordandolo sentiremo ancora in bocca il gusto delle mentine che rigorosamente ci portava ogni lezione. Ricorderemo anche le volte in cui ci educava, e ci insegnava ad essere rispettosi delle cose, come lo era lui. Ed è sempre stato proprio il rispetto a contraddistinguerlo, il rispetto per le persone, per le emozioni e soprattutto per la musica. E sono proprio il suo rispetto, la sua gioia e il suo meraviglioso entusiasmo che continueranno ad accompagnare il suo ricordo nella nostra vita''.

 

''È stato e sempre sarà un Professore con la P maiuscola - proseguono - con una passione enorme, che solo guardandolo si intuiva, e che con tanto amore ci ha saputo trasmettere. Ci ha accolti e cresciuti come dei nipoti, e tali ci siamo sentiti. Ora, ci guarda proprio da quell'immensa montagna, sopra alle nuvole. E noi, dal fondo della valle, oggi, guardiamo in cielo e lo ricordiamo con un grande calore nel cuore e un sorriso sul volto''. Con la voglia di fare qualcosa per lui, per ricordarlo e onorarlo e dopo un confronto anche con i sindaci, le amministrazioni e la dirigenti scolastica è stato individuato il progetto giusto: una raccolta fondi per finanziare l’acquisto degli strumenti musicali. ''Sappiamo che era un suo grande desiderio quello di rinnovare e disporre di più, e vari strumenti musicali - aggiungono - al fine che tutti gli studenti potessero averne accesso e usufruirne durante le sue lezioni. A causa del prezzo elevato della strumentazione non sempre è stato possibile assecondarlo''.

 

Come fare la donazione e aiutare gli ex studenti del Prof a dare dei nuovi strumenti per i giovani dell'Altopiano? Qui la piattaforma GoFundMe dove contribuire

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 gennaio - 17:33
Sono stati analizzati 13.601 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 2.660 positivi e 2 decessi. Ci sono 169 persone in ospedale di [...]
Cronaca
19 gennaio - 16:51
La questione lupo ciclicamente riemerge nel dibattito pubblico all'indomani di predazioni (praticamente sempre evitabili). Questa volta ha perso la [...]
Società
19 gennaio - 17:38
La nuova società è il punto di arrivo di un percorso che ha portato alla fusione tra Amnu e Stet nell'ambito dei servizi essenziali tra [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato