Contenuto sponsorizzato

Individuati i responsabili di due rapine nelle farmacie di Roncafort e Sella Giudicarie. Si tratta di una coppia di 47 e 40 anni

La coppia è stata individuata grazie alle telecamere di videosorveglianza

Pubblicato il - 13 gennaio 2021 - 13:19

TRENTO. Sono stati trovati i responsabili delle rapine alle farmacie di Roncafort (qui articolo) e Sella Giudicarie (qui articolo), commesse lo scorso novembre.

 

La sera dello scorso 19 novembre, un uomo - travisato e armato di cutter – ha commesso una rapina all’interno della farmacia Tialfarm a Roncafort, facendo un bottino di 650 euro, di cui dieci sottratti dalle mani di una malcapitata cliente presente. Le indagini delle forze dell'ordine si sono concentrate da subito sull’analisi dei sistemi di video sorveglianza della zona.

 

In questo modo è stata individuata una Ford Focus, grigio chiaro – con a bordo due persone – utilizzata per la fuga e intestata a G.L., una 47enne già nota per precedenti reati contro il patrimonio.

 

Dalle evoluzioni investigative è emersa anche la posizione del compagno L.P., 40enne, anch’egli pregiudicato per precedenti. Queste informazioni hanno consentito di ricondurre ai sospettati anche un altro colpo analogo, commesso due giorni dopo in una farmacia a Roncone di Sella Giudicarie.

 

I due quindi sono indagati per il reato di rapina in concorso, con l’aggravante di aver commesso i fatti utilizzando un’arma e a volto nascosto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato