Contenuto sponsorizzato

L'addio di Chico Forti dal carcere all'amico Gianni Nazzaro: “Fai buon viaggio, usando le nuvole per navigare”

Il trentino incarcerato negli States ha ricevuto qualche giorno in ritardo la notizia della morte del cantante napoletano, scomparso il 27 luglio scorso, e ha scritto un toccante messaggio d'addio per l'amico

Pubblicato il - 03 agosto 2021 - 18:43

TRENTO. In carcere la notizia è arrivata in ritardo, ma la morte del cantante Gianni Mazzaro (venuto a mancare il 27 luglio) ha scosso profondamente Chico Forti, che in più di un'occasione è stato sostenuto nella sua causa dall'artista (e amico) napoletano, autore di numerose hit di musica leggera negli anni '70 e famoso per le imitazioni di Adriano Celentano e Gianni Morandi.

 

"Scopro della tua scomparsa solo ora – ha scritto Chico Forti – grazie al mio sistema di 'messaggi in bottiglia'. Anche se in ritardo, vorrei rendere un umile omaggio, a modo mio, cercando di vedere il lato positivo in ogni situazione, senza mollare mai, non importa quanto appaia drammatica e irrisolvibile.

 

Non molto tempo fa Gianni dal bellissimo Grand Hotel Michelangelo di Sorrento mi ha dedicato la sua serata canora di Capodanno. Una canzone, la più bella, l’ho sentita al telefono 'dal vivo'. Gianni, tra le altre cose, è nato lo stesso giorno di mio figlio Francesco e il mio caro gladiatore, non più tanto piccolo, Kevin: il 27 ottobre.

 

Sono sincero, aspetto con ansia di rivedere il cielo di notte, in modo da poter individuare quale stella ha scelto come sua nuova residenza perché Gianni era più di un semplice 'grande e molto capace cantante'. Era mio amico. Indossava sempre con orgoglio il mio braccialetto, cercando di reclutare nuovi gladiatori per la mia battaglia.

 

So per certo che ha lasciato un immenso dolore nella sua famiglia e nei suoi parenti, così come anche in amici che abbiamo in comune tra cui Stefi e Carlo (il proprietario del Michelangelo), che devono essere devastati. Ma invito tutti a vedere il lato più luminoso: ora è senza dolore, non soffre, e canta agli angeli con la migliore vista nell’universo conosciuto (sì universo, perché nessun altro dei miliardi di oggetti celesti conosciuti ha i nostri colori blu prevalenti).

 

So che voleva che le persone lo ricordassero con il suo sorriso caloroso e il suo bel viso. E questo è esattamente il modo in cui sarà per sempre nella mia memoria, Addio Gianni, fai buon viaggio usando le nuvole per navigare. Rimarremo sempre amici, con il vento in faccia.

Chico”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 settembre - 17:51
Lorenzo viene da Codogno mentre Alice è di Bormio. Entrambi hanno scelto di passare le loro settimane estive in quota al ''servizio'' di 103 [...]
Cronaca
19 settembre - 17:17
L'incidente è avvenuto lungo la strada provinciale 84 poco prima del campo di tamburello a Dro. La 20enne è uscita illesa ma spaventata
Cronaca
19 settembre - 14:02
Alla Bookique di Trento, martedì 21 settembre alle 18 e 30, si terrà l'ultimo incontro della Rassegna Generazione 2021 alla quale parteciperà, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato