Contenuto sponsorizzato

L'escursionista viene salvato, ma muore un operatore del soccorso alpino siciliano sul versante dell'Etna: ''E' venuto a mancare Salvatore Laudani, amico e collega''

Non è ancora stata precisata la causa del decesso, se sia collegato a un incidente oppure a un malore. I soccorsi sull'Etna sono stati ostacoli e resi difficili per la presenza di neve, forti raffiche di vento gelido, nebbia e temperature sotto lo zero

Pubblicato il - 29 novembre 2021 - 13:03

CATANIA. Un operatore del soccorso alpino siciliano è morto durante un'attività di salvataggio sull'Etna. L'evento è avvenuto in quota nella serata di domenica 28 novembre.

 

"E' venuto a mancare Salvatore Laudani, amico, collega. Tutto il soccorso alpino e speleologico siciliano si unisce al dolore della famiglia", comunica il Sass. "Al momento non possiamo aggiungere altro. Tutto sarà precisato con un comunicato che sarà emesso nelle prossime ore".

 

Non è ancora stata precisata, infatti, la causa del decesso, se sia collegato a un incidente oppure a un malore.

 

L'intervento di soccorso è scattato ieri per il recupero, compiuto dal Sass e dal Soccorso alpino della guardia di finanza di Nicolosi sul versante sud dell'Etna a 2.246 metri di quota.

 

Un escursionista di 56 anni, nonostante l'equipaggiamento adeguato per il tipo di uscita, era scivolato in un canalone che si affaccia alla valle del Bove, procurandosi la sospetta frattura di una gamba.

 

I compagni non avevano potuto far altro che allertare i soccorritori. Le squadre del Sass e del Sagf avevano raggiunto il ferito e lo avevano portato in salvo. I soccorsi sono stati ostacolati e resi difficili per la presenza di neve, forti raffiche di vento gelido, nebbia e temperatura sotto lo zero.

 

L'escursionista è stato salvato ma nel corso dell'attività un operatore ha perso la vita. E' enorme il cordoglio nella comunità e tra i soccorritori.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ricerca e università
28 gennaio - 15:43
Entro il 2050 si potrebbe non sciare più su neve naturale a Cortina e Torino, così come in altre delle 21 località che ospitano i Giochi [...]
Montagna
28 gennaio - 10:23
Nel nuovo approfondimento della rubrica “Camminando nella Grande Guerra”, tenuta dal Dolomiti in collaborazione con il Museo della Guerra di [...]
Ricerca e università
27 gennaio - 19:15
Dopo due studi di rilevanza internazionale pubblicati su importanti riviste, il team multidisciplinare del reparto di Neuroriabilitazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato